IN RITARDO I RISTORI EMERGENZA COVID PER IMPRESE, PAOLUCCI (PD): DA REGIONE NESSUNA RISPOSTA DA SEI MESI

Il capogruppo Pd in consiglio regionale Silvio Paolucci, torna ad attaccare la giunta Marsilio, accusata del mancato pagamento dei ristori per le zone rosse Covid alle imprese abruzzesi. Da giorni, dopo il comunicato delle associazioni produttive che parlano di circa 10 milioni di euro di fondi ancora bloccati, sono esplose polemiche sull’argomento. “Più di cinquemila imprese attendono da oltre un anno e mezzo i ristori per le attività danneggiate dalla zona rossa durante il covid: a distanza di sei mesi dalla nostra denuncia, dal governo regionale non arriva nessuna risposta. Questa è l’efficienza della Regione governata da Fratelli d’Italia, che non ha mai erogato i 10 milioni di euro destinati a quanti hanno dovuto chiudere i battenti durante il covid. Noi stiamo con chi aspetta invano quelle cifre decise dal Consiglio regionale all’unanimità e reclamate oggi a gran voce anche dai sindacati. Insieme a loro chiediamo che fine hanno fatto quei fondi e perché tanto tempo per erogarli” sostiene Paolucci. “Da oltre un anno – conclude il capogruppo regionale Pd – le imprese attendono questi pagamenti dopo essere state messe a dura prova dalla pandemia. Vengono prese in giro dalla maggioranza di centrodestra, la stessa che dopo l’approvazione di quei ristori si vantava che sarebbero stati pagati subito e che dopo la nostra interpellanza, addirittura annunciava che l’attesa sarebbe durata pochi giorni, salvo poi scaricare le responsabilità di oltre un anno di ritardi su altri, per poter passare ora ad annunci nuovi di zecca in vista della campagna elettorale. Il presidente di Fratelli d’Italia non si interessa affatto delle difficoltà che vivono le imprese, le famiglie e i lavoratori in un periodo segnato, oltre che dal covid, dai rincari e dall’aumento dei prezzi dell’energia. Anche questa volta le imprese abruzzesi sono state prese in giro, un comportamento inspiegabile in un periodo così difficile. La Regione dia risposte serie al comparto che aspetta quei fondi e sostenga le imprese, specie quelle piccole, visto che in questi anni nulla ha fatto a tutela dell’economia abruzzese e dei suoi motori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.