ARTISTI IN QUOTA AL BIVACCO PELINO, ARRIVANO I CARABINIERI FORESTALI

Quattro giovani, tutti residenti fuori regione, sono stati fermati e identificati dai Carabinieri Forestali della stazione di Pretoro, in località Blockhaus, sul bivacco Cesare Mario Pelino del Monte Amaro, perché scoperti da un consigliere comunale di Roccacasale, appartenente alle forze dell’ordine e da altri due escursionisti pratolani che ieri mattina, mentre raggiungevano il bivacco, si sono accorti delle opere pittoriche compiute dai quattro, tre uomini e una donna, proprio nel bivacco, ammettendo poi di non avere alcuna autorizzazione al riguardo.

Rifugio Pelino Monte Amaro

I quattro, secondo quanto riferito dagli escursionisti, avevano la testa coperta da cappucci della giacca, cappelli e scaldacollo alzati. Bombolette spray a terra, bottiglie di plastica tagliate con l’acqua e pennelli, sparsi intorno al bivacco. Sul posto sono stati chiamati i carabinieri forestali che hanno fermato e identificato i quattro giovani, per gli accertamenti del caso. Gli stessi hanno ammesso le proprie responsabilità tant’è che sono state rinvenute, nei rispettivi zaini, le bombolette spray utilizzate per l’opera d’arte abusiva e dai più non gradita. “Questa è una nostra firma di arte. Scegliamo un posto di volta in volta e dipingiamo”- avrebbero riferito i quattro.

Un pensiero su “ARTISTI IN QUOTA AL BIVACCO PELINO, ARRIVANO I CARABINIERI FORESTALI

  • 7 Settembre 2022 in 09:56
    Permalink

    Mi sembra che lo abbiano abbellito. Non hanno fatto scarabocchi, ma un bellissimo disegno che si intona con l’ambiente.

I commenti sono chiusi