LA STAMPA E’ SEMPRE GENEROSA CON I POLITICI DI TURNO…

di Luigi Liberatore – Una premessa: Il titolo è (come in questo caso) quasi sempre disancorato, o meglio, poco aderente al corpo dell’articolo. Esso paga lo scotto della brevità, avendo la pretesa, tuttavia, di essere illustrativo: E’ una specie di lampo, diciamo noi, e insieme una immagine. Chiedo a chi legge di fare un passo indietro, al giorno in cui Franco Iezzi ha inviato, “Urbi et orbi”, una lettera (memoriale) con la quale ha attaccato un quotidiano on line (non il nostro, ma ce n’era anche per noi), colpevole di aver esaltato un politico di Sulmona, secondo lui in maniera esagerata in quanto poco rappresentativo. E di averlo fatto prendendo spunto da un elemento marginale, partendo cioè da un gradino rotto e poi ripristinato al termine della Giostra cavalleresca. In poche parole, l’antico (o vecchio) democristiano Iezzi aveva criticato l’apprezzamento fatto nei confronti del consigliere comunale del PD, Teresa Nannarone. Rifare il curriculum di Franco Iezzi a Sulmona è come percorrere una via consolare, sicchè ci fermiamo alle pietre miliari: Quaranta anni sotto le ali protrettrici della Dc; incarichi a gogò; presenze nella vita economica e politica del territorio sotto ogni veste. E’ stato nelle banche, è stato nel nucleo industriale, è stato nel parco nazionale della Majella. Non è stato Enrico Cuccia nella finanza, non è stato Sergio Marchionne nella industria, tantomeno è stato l’epigono del naturalista Bernardino Telesio al parco nazionale della Majella… Bene, in tutte queste esperienze ha avuto (qualche volta no) il sostegno, interessato o meno, della stampa, quella che in genere fa comunicazione quotidiana e che non disturba il conducente. E, adesso, perché si urta che un giornale on line sia stato cedevole nei riguardi dell’ex presidente del circolo PD di Sulmona? Siccome dal suo scritto “testamentario” è partita qualche scheggia pure verso di noi, diciamo a Franco Iezzi che con la Nannarone non siamo stati mai molto teneri, tuttavia le abbiamo portato, e le portiamo rispetto per il suo lavoro, seppur con le opinioni che abbiamo.. In generale, però, vogliamo fare con Iezzi un ragionamento semplice: la politica, come altre “discipline”, è dominata dai talenti. Ne nascono poco, purtroppo. Gli ultimi, almeno per noi, sono stati Alcide De Gasperi, Amintore Fanfani ed Enrico Berlinguer. Il resto è stato ed è, a qualsiasi livello, ottima manovalanza. Una cosa ci dispiace in questa vicenda, che Franco Iezzi sia stato “massacrato” da feroci commenti al suo intervento sul versante sintattico-lessicale. E allora gli siamo vicini perché pure noi proviamo ogni giorno le stesse paure; solo che noi cerchiamo di stare più attenti perché è facile “scivolare” quando si scrive, soprattutto se si viene trascinati dalla passione o dal sentimento della nostalgia. Le stagioni non si avvicendano inutilmente, soprattutto per chi sta in politica. E anche per noi che aiutiamo i lettori…

2 pensieri su “LA STAMPA E’ SEMPRE GENEROSA CON I POLITICI DI TURNO…

  • 20 Agosto 2022 in 07:51
    Permalink

    Scomodare la formula “Urbi et orbi” poi….ora non ci resta, a noi poveri mortali, che aspettare il prossimo conclave sotto i dipinti di Michelangelo.

  • 19 Agosto 2022 in 20:29
    Permalink

    Innanzitutto ci spiace che abbia interrotto le ferie per una tentata operazione di salvataggio estiva in area politica nell’entroterra conclusasi ancora peggio con un disastroso esito negativo per il malcapitato.
    Era meglio tacere più che infierire sul c.v. politico filo-guidato e imposto dalla portentosa balena bianca ormai estinta che solo frutti amari ha lasciato qui in vallata. La puntualizzazione degli errori ortografici e’ ancor meno d’aiuto, dove l’uso di tastiere predittive ormai la fanno da padrone e il non errare è solo pura fortuna.
    Meglio tornare all’ombra dell’ombrellone ed evitare un ulteriore insolazione… cocente.

I commenti sono chiusi