CITTADINANZA ONORARIA, IL CAPO DELLA POLIZIA: FIERI DI ESSERE DA 100 ANNI A SULMONA, PARTE DI QUESTA COMUNITA’

“Questo riconoscimento è tanto più importante, tanto più apprezzato, vedendo e percependo l’importanza di questa città, dalla grande storia e dal grandissimo patrimonio culturale. Ed essere percepiti come parte della comunità per noi è davvero importante e di questo ringrazio”. Sono queste le parole del Capo della Polizia, Lamberto Giannini, questa mattina ospite della città per ricevere la cittadinanza onoraria conferita alla Polizia di Stato, con voto unanime del Consiglio comunale, nella seduta del 25 luglio scorso, in occasione del centenario della presenza del commissariato in città. Giannini ha ricordato quanto sia importante la comunione con il territorio, in un momento storico di particolare difficoltà, perchè dà forza e soddisfazione, per affrontare periodi delicati. Come quello della pandemia, costato sacrifici a tutti, anche alla Polizia, con tanti poliziotti contagiati e perfino venti vittime del virus. “Ma noi non abbiamo mai chiuso un ufficio, mai fatto mancare la nostra presenza e il nostro appoggio ai cittadini” ha sottolineato Giannini. “Questa è una città bellissima e siamo veramente fieri di essere da tanto tempo in questo territorio – ha detto il Capo della Polizia – siamo fieri di contribuire a preservarne la bellezza”. “E’ vero che ci sono posti tranquilli nel nostro paese – ha precisato – ma la tranquillità è come la libertà, va conquistata giorno per giorno, con il lavoro da fare tutti insieme, per tutelare e preservare queste realtà tanto belle, da ogni forma di minaccia, tanto più adesso che ci sarà da gestire ingenti fondi economici. Tutto questo richiederà impegno”. Gratitudine alla Polizia di Stato per l’opera che svolge da cento anni in città e sul territorio è stata espressa dal sindaco Gianfranco Di Piero e dal presidente del Consiglio comunale, Cristiano Gerosolimo. In particolare Di Piero, sottolineando l’importanza del conferimento della cittadinanza onoraria, ha ricordato come la cerimonia di stamane conclude le celebrazioni del centenario, con l’altissimo onore che il Capo della Polizia ha riservato alla città di Sulmona, con la sua presenza. “Grazie sentito e non convenevole” il sindaco ha rivolto anche al questore dell’Aquila, Enrico De Simone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.