LA MAGLIA DELL’OVIDIANA, NUOVA MA NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE

È una maglietta innovativa, comunque nel rispetto delle tradizioni, quella presentata ieri allo stadio Francesco Pallozzi nel primo evento ufficiale dell’Ovidiana per la stagione 2022-2023. Le nuove casacche targate Bedavis Sport, il brand di abbigliamento sportivo di Fabio De Vincentiis, hanno caratteristiche moderne e funzionali: “Sono super leggere e raggiungono, se tirate, un’estensione di centodieci centimetri. È questa la caratteristica principale del nostro abbigliamento da calcio” ha sottolineato De Vincentiis. La prima maglia è a righe biancorosse, mentre la seconda è di colore nero con maniche bianche, caratterizzate entrambe dalla presenza del nuovo sponsor Ripa Supermercati, rappresentato da Alessandro Resta. Il presidente dell’Ovidiana Oreste De Deo ha annunciato durante la conferenza stampa di presentazione, presenti anche altri membri della dirigenza, di essere contento ed orgoglioso di aver siglato l’accordo con Fabio De Vincentiis, dichiarando che il marchio Bedavis è molto innovativo ed è tra i migliori a livello regionale. Infine De Deo ha concluso il suo intervento ringraziando l’assessore allo sport Attilio D’Andrea ed Alessandro Resta per il grande supporto che stanno dando alla società, passando poi la parola al vice presidente Alessandro Lancia il quale ha sottolineato l’importanza di avere una base dirigenziale più ampia. Infine Lancia, insieme a Giovanni Meo, ha invitato i tifosi a sottoscrivere l’abbonamento allo stadio per stare maggiormente vicini alla squadra. Alla presentazione delle nuove maglie erano presenti anche due nuovi innesti di spessore: Martin Blanco e Michele Bisegna, i quali hanno dichiarato di non vedere l’ora di iniziare la nuova stagione con l’Ovidiana e di voler dare il massimo per effettuare un ottimo campionato. “È di buon auspicio vestire subito con le nuove maglie Blanco e Bisegna, due giocatori che alzano il livello dell’Ovidiana Sulmona” ha dichiarato De Vincentiis al termine della conferenza stampa “Con questi ed altri innesti il Sulmona potrà recitare un ruolo da protagonista” ha concluso De Vincentiis che ha poi omaggiato Oreste De Deo e Alessandro Resta con le divise personalizzate e con il numero 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.