L’ULTIMO VIAGGIO DI DON CARMELO, GRANDE FOLLA E LACRIME PER IL PARROCO DI SCANNO

Una grande folla e tanta commozione, con le lacrime di tanti compaesani, hanno accompagnato don Carmelo Rotolo nell’ultimo suo viaggio, in un’affollata chiesa parrocchiale e poi durante il tragitto verso il cimitero, con il paese raccolto lungo la strada. Questo è stato il momento dell’addio al parroco di Scanno, al servizio della comunità locale per quarant’anni. “Tante volte da questo ambone don Carmelo ha spiegato a tutta la comunità come vivere per avere la vita eterna e come vivere una vita piena – ha detto il vescovo Michele Fusco nell’omelia – don Carmelo ha indicato che solo nell’amore a Dio e al prossimo si trova la pienezza della vita e si eredita la vita eterna”. “Tutta la vita di don Carmelo è stata orientata ad amare il Signore e a spendersi per i fratelli e per la comunità che ha ricevuto come missione dalla Chiesa” ha ricordato il pastore della diocesi. Commosso anche il ricordo del sindaco Giovanni Mastrogiovanni, che ha esaltato le virtù cristiane e umane del parroco. “Questa comunità oggi ti piange ma allo stesso modo manifesta l’orgoglio di averti avuto non solo come straordinaria guida spirituale ma anche come guida sociale” ha detto il sindaco. “Per quaranta lunghi e intensi anni sei stato riferimento di tante generazioni. Ci hai dato un insegnamento che ci ha aiutato a crescere in una comunità con valori solidi – ha proseguito Mastrogiovanni – Se la nostra realtà sociale ha raggiunto livelli straordinari tanto è dovuto anche alla tua missione. Sei stato un amico che hai avuto una parola giusta e di conforto sempre per tutti. Sei stato vicino a tutte le famiglie di questo paese, sopratutto alle famiglie in stato di bisogno”. Il sindaco ha ricordato anche l’impegno di don Carmelo per le giovani generazioni, dai ragazzi ai bambini dell’oratorio. Ma don Carmelo è stato anche rispettoso delle istituzioni, sapendo dare un contributo importante all’unità della comunità, dando prova di sensibilità e autorevolezza.