UN SUCCESSO IL “TRAMONTO SUI TEMPLI DI OCRITICUM”

Grande successo ieri pomeriggio a Cansano per l’evento Tramonto sui templi di Ocriticum, l’iniziativa organizzata dal Comune di Cansano insieme alla Soprintendenza ABAP per le Provincie di L’Aquila e Teramo nell’ambito delle Giornate Europee dell’Archeologia 2022 gestite dal francese INRAP e dal Ministero della Cultura. Circa cento i visitatori che hanno partecipato alla visita guidata dell’archeologa Simona Balassone dell’Associazione DiArTe ETS, alla scoperta del grande santuario italico-romano di Ocriticum e del suggestivo scenario naturalistico in cui sorge, dominato dalla Maiella e immerso nel verde. A valorizzare la storia e la bellezza del luogo, gli interventi teatrali e musicali dell’attrice Sara Di Sciullo e del chitarrista classico Pasquale Di Giannantonio dell’Associazione Culturale “MajaMé – Musica Teatro Danza”, che, su musiche di Villa-Lobos, Sor e Tarrega, hanno narrato al folto pubblico il mito di Cerere e Proserpina e il mito di Fetonte, entrambi tratti dalle Metamorfosi di Ovidio. La manifestazione si è conclusa sulle rovine del tempio romano durante un suggestivo tramonto, accompagnato dalle note della chitarra. “La riuscita di giornate come questa dimostra quanto questo genere di esperienze sia la chiave per il rilancio delle piccole realtà dell’entroterra» ha commentato il Sindaco di Cansano Luca Malvestuto, “attraverso il turismo lento è possibile la riscoperta delle realtà più autentiche e cariche di suggestioni, e il nostro parco archeologico e naturalistico di Ocriticum è senz’altro tra queste”. Il Parco Archeologico di Ocriticum è sempre aperto e liberamente visitabile. Per rimanere aggiornati sulle attività del Parco Archeologico si consiglia di seguire la pagina Facebook “Parco Archeologico di Ocriticum” e il profilo Instagram “ocriticum_parcoarcheologico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.