TRASPORTI URBANI, RIPARTE IL CONCORSO PER AUTISTI E D’ANDREA ANNUNCIA ALTRE NOVITA’

Il concorso per l’assunzione di un autista del servizio urbano di trasporti riprenderà regolarmente il prossimo 23 giugno. Lo ha annunciato l’assessore comunale Attilio D’Andrea. Ai primi di giugno la prova orale del concorso era stata sospesa e rinviata a data da destinare, su provvedimento della dirigente Filomena Sorrentino. Presunte irregolarità sarebbero state segnalate con il rischio che le carte del concorso potessero finire sul tavolo della Procura della Repubblica. Ipotesi che a questo punto bisogna ritenere infondate riprendendo il concorso il suo normale iter. Ma restano tanti i problemi per il settore trasporti. “Da anni questo settore appare trascurato – spiega l’assessore – ho lavorato in sintonia con la regione per reperire fondi fermi da quattro anni per l’acquisto di un nuovo autobus”. Un pratica ferma nei cassetti regionali dal 2018 e finita nel dimenticatoio di palazzo San Francesco. La scadenza per la domanda di contributo è fissata al prossimo 30 giugno. Oggi il servizio di trasporto urbano può contare solo su nove bus in circolazione, dei quali però sei sono già abbastanza vecchi e per cinque il destino è già segnato perchè Euro 3 e quindi da dismettere entro l’anno prossimo. Anche le carenze di organico non saranno certo risolte dall’assunzione di un solo autista. “Al riguardo però lasceremo la graduatoria aperta, così da attingervi altro personale, al momento del bisogno” precisa D’Andrea. Altro problema di vecchia data riguarda l’installazione di paline alle fermate autobus nelle quali siano indicati percorsi e orari delle corse. Infine l’assessore annuncia anche che entro tempi rapidi sarà attivata la convenzione  tra Trenitalia e il Comune per un biglietto unico treno-bus, così che chi sarà in partenza per Sulmona potrà acquistarlo e arrivato in stazione avrà il biglietto per l’autobus. “Anche in questo caso stiamo provvedendo ad armonizzare gli orari dei treni con quelli degli autobus urbani – sottolinea l’assessore – eviteremo per il prossimo futuro che i viaggiatori siano costretti a restare in stazione in lunga attesa di un autobus o addirittura costretti a prendere i bagagli e a salire a piedi in centro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.