DECO PER AGLIO ROSSO, GRANDE SODDISFAZIONE DI GAL AIAS E CONSORZIO

Grande soddisfazione del Gal Aias per l’approvazione consiliare dell’ordine del giorno proposto dal consigliere Antonietta La Porta sulla denominazione comunale di origine per l’aglio rosso. “La proposta avanzata da La Porta e è stata già anticipata in occasione dell’inaugurazione del Museo-Galleria dell’aglio rosso realizzato grazie al Gal Abruzzo Italico-Alto Sangro all’Abbazia di Santo Spirito il 10 maggio scorso. Lo stesso sindaco, Gianfranco Di Piero, nell’accogliere con favore la proposta, ha evidenziato come la Deco consentirà a “questa preziosa peculiarità della nostra agricoltura, di promuovere il territorio e sostenere i produttori locali” sottolinea il Gal. “Un riconoscimento – ha spiegato La Porta – che permetterà anche di tutelare il prodotto, oggetto da più parti di imitazione, con danni all’immagine e all’economia della filiera sulmonese”.La Deco sarà riconosciuta dal Comune sulla base del carattere storico e di tipicità del prodotto, le cui prime testimonianze scritte risalgono ad una relazione del Comune del 1876 nel quale si legge che “un ettaro seminato ad aglio fruttava al contadino 510 Lire”, una somma considerevole calcolando che una giornata di sarchiatura costava 2,50 Lire. Nel 1992 il Rosso di Sulmona viene iscritto al Registro nazionale delle varietà ortive, registro dal quale viene però cancellato nel 2003 per la mancata presentazione del rinnovo di iscrizione. Una “disattenzione” che viene recuperata nel 2009, con l’Arssa che, l’anno dopo, chiede di essere riconosciuta come responsabile della conservazione in purezza. E’ l’inizio di una nuova stagione che il Consorzio dei produttori dell’aglio rosso di Sulmona sostiene e porta avanti, anche con il sostegno del Gal Aias che il mese scorso porta a compimento un progetto molto più ambizioso con l’apertura del Museo-Galleria.“Siamo orgogliosi e fieri del riconoscimento della Deco – commenta la presidente del Consorzio aglio rosso, Stefania Baldassarre -. Un altro passo verso la valorizzazione di un prodotto unico e tipico che porta il nome e i sapori di Sulmona. La Deco si aggiunge all’importante passo del Museo nella prospettiva che l’aglio rosso possa diventare, oltre ad una specialità gastronomica, anche un volano per il turismo. Ringraziamo il sindaco e il consiglio comunale, sperando che questo sia l’inizio di una lunga e proficua collaborazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.