VIA SALLUSTIO, MONUMENTI E PANCHINE INVASE DALLE ERBACCE

Una città in stato di abbandono con l’erbaccia che ormai cresce incolta nelle maggior parte delle aree verdi. Soprattutto fuori le mura, nella zona in espansione, dove il Comune ha realizzato numerosi spazi verdi a disposizione dei cittadini che però non vengono  tenuti in ordine. Tante le proteste che quotidianamente invadono i social: decine e decine di persone che evidenziano con immagini e video la situazione di degrado lamentandosi per l’incuria e l’abbandono in cui versano alcune zone della città nuova.

Il degrado delle aree verdi di via Sallustio

L’ultima segnalazione arriva da via Sallustio dove anche i monumenti sono ormai nascosti dall’erba che cresce in maniera incontrollata senza che nessuno si preoccupi di tagliarla.

Lapide questore Palatucci

La lapide in ricordo di Giovanni Palatucci, ultimo questore di Fiume, medaglia d’oro al merito civile, che si oppose alle leggi razziali e sacrificò la propria vita per salvare migliaia di ebrei dalla deportazione, è invasa dalle erbacce: “È uno scandalo che il Comune non abbia rispetto per chi ha sacrificato la propria vita per rendere il mondo migliore”, protesta uno dei residenti di via Sallustio, “basterebbero pochi minuti per pulire l’area, ma nessuno si interessa di farlo.

Via Sallustio invasa dalle erbacce

Evidentemente erano solo chiacchiere tutte le promesse fatte da questa amministrazione in campagna elettorale. Non ci si può affidare solo all’opera dei volontari per risolvere i problemi del verde. Il Comune deve assumersi le proprie responsabilità”.