MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DELLA SUA EX, TORNA IN LIBERTÀ UN 54ENNE DI CASTEL DI SANGRO

Non potrà avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla sua ex convivente né “potrà intraprendere ogni forma di contatto, con la parte offesa e con i familiari con essa conviventi”. Torna in libertà ma a determinate condizioni S.F. 54enne di Castel di Sangro accusato di maltrattamenti e persecuzioni nei confronti della sua ex. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sulmona, Alessandra De Marco, che ha firmato l’ordinanza con la quale ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti stabilendo per l’uomo il divieto di avvicinamento nei confronti della sua ex.

Tutto cominciò la scorsa estate quando i militari della compagnia di Castel Di Sangro, riuscirono a raccogliere indizi di colpevolezza in ordine alle ipotesi di maltrattamenti in famiglia. Una vera e propria escalation di condotte vessatorie, condite da violenze fisiche e psicologiche, a cui sarebbero seguiti atti persecutori che avrebbero, sempre secondo le accuse della procura, ingenerato nella vittima un grave e perdurante stato d’ansia e timore per la propria incolumità costringendola a mutare le proprie abitudini di vita. In una circostanza il 54 enne tamponò volontariamente con l’auto la moglie, e fu arrestato e spedito in carcere. Da quel momento, per nove mesi, l’uomo ha alternato il carcere con la detenzione domiciliare fino alla decisione di ieri da parte del giudice De Marco: “un idoneo deterrente rispetto ai suoi futuri comportamenti delittuosi”, ha spiegato il giudice nella motivazione rimettendo l’uomo in libertà ma con il divieto di avvicinarsi alla sua ex, pena il ritorno in carcere.