CARO-PEDAGGI AUTOSTRADALI, NON SI FERMA LA PROTESTA DEI SINDACI

Mentre la società Strada dei Parchi pare intenzionata ad un’anticipata cessazione della concessione sulle autostrade  A24 e A25, chiedendo oltre due miliardi di euro di indennizzo, i sindaci abruzzesi e laziali restano mobilitati contro il caro-pedaggi. Venerdì prossimo è in programma una nuova riunione nella sede del Comune di Carsoli convocata dal sindaco Velia Nazzarro per definire le prossime iniziative. In sostanza i sindaci chiedono certezze e vogliono un nuovo incontro a Roma perché in questi sei mesi di congelamento della tariffa appare ancora lontana una soluzione definitiva. Gli aumenti delle tariffe sarebbero dovuti scattare salvo approvazione del Pef il primo luglio. Ma il ministro ha bloccato tutto rinviando ogni decisione al 31 dicembre. I sindaci temono che non si trovi una soluzione neanche per fine anno. La questione è anche stata posta all’attenzione del governo centrale più volte dai parlamentari abruzzesi ma i nodi restano al momento ancora irrisolti.