TRAGEDIA ALL’AQUILA, AUTO SFRENATA INVESTE BAMBINI E MUORE UN PICCOLO DI QUATTRO ANNI

Una tragedia che commuove l’intero Abruzzo quella avvenuta oggi pomeriggio all’Aquila. Nella scuola dell’Infanzia di Pile intorno alle 14.30, un’auto sfrenata ha investito sei bambini dai 3 ai 5 anni. Al momento dell’incidente c’erano oltre una decina di bambini nel giardino. Oltre a quelli investiti, altri sono rimasti scioccati e hanno riportato graffi durante la fuga al momento dell’incidente. Sul posto è giunto il pm di turno. Secondo una prima ricostruzione, il freno dell’auto che era stata parcheggiata vicino all’asilo sarebbe stato incidentalmente tolto e la vettura sarebbe finita sul cortile dove si trovavano i bambini. L’auto che ha travolto i piccoli alunni dell’asilo di Pile, è di una mamma c andata a prendere il figlio all’asilo lasciandone un altro a bordo della vettura parcheggiata in discesa. Stando alle prime testimonianze, raccolte sul posto, la donna avrebbe lasciato nella Volkswagen Passat il figlio più grande che sempre stando ad ipotesi sarebbe riuscito a togliere il freno. L’auto in discesa ha preso subito velocità. Uno dei bambini investiti, di quattro anni, è morto durante il trasporto in ospedale per il grave trauma subito nonostante le manovre rianimatorie eseguite. Mentre una bambina, in gravi condizioni, è stata trasferita in elisoccorso al Policlinico “Gemelli” di Roma. Un terzo bimbo è stato trasferito sempre con l’eliambulanza al Gemelli. Un altro bambino invece è stato trasferito all’ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” a bordo di un’ambulanza. Due gemellini infine sono stati sottoposti ad accertamenti. Al pronto soccorso Pediatrico dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila oltre al personale della pediatria richiamato in servizio, sono intervenuti tutti gli specialisti rianimatori, neurochirurghi, ortopedici, chirurghi generali, chirurghi maxillo-facciali e tutto il personale a supporto. Il Presidio Ospedaliero del San Salvatore ha fornito ai familiari il necessario supporto psicologico. Il sindaco dell’Aquila intanto ha proclamato il lutto cittadino.