“CROCE E LA CULTURA SCIENTIFICA”, SEMINARIO DI STUDI DEL POLO “FERMI”

Domani, 10 maggio, alle 10, nel teatro Comunale “Maria Caniglia” di Sulmona, si terrà un Seminario di Studi, su “Croce e la cultura Scientifica”, promosso ed organizzato dal PoloScientifico Tecnologico “Fermi” di Sulmona, in collaborazione con il “Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce” e con “ l’Istituto italiano per gli studi storici” di Benedetto Croce. Un incontro che si pone all’interno di un lungo e complesso percorso, avviato ormai da anni dal Polo “Fermi”, finalizzato alla valorizzazione della cultura scientifica e della innovazione della didattica delle STEM, ma anche alla contaminazione tra saperi scientifici ed umanistici, come hanno dimostrato, tra le tante attività della scuola, i progetti formativi, gli avanzati sistemi di valutazione applicati, il partenariato con il GSSI e i LNS (Laboratori Nazionali del Gran Sasso)-INFN, oltre che la strutturazione e la composizione del Comitato Tecnico-Scientifico, organo fondamentale, che comprende al suo interno
figure di spicco del mondo della ricerca, dell’Università, delle realtà professionali sperimentali ed innnovative (FABLAB di Milano). Nel ricordare due tra i più stimati componenti del Comitato, scomparsi da poco, Pietro Greco e Marco Pivato, giornalisti e divulgatori scientifici di fama, cui è dedicato l’ evento, si vuole ribadire
l’importanza della cultura scientifica, strumento di conoscenza, di crescita e di sviluppo per l’umanità, come ci hanno ancora una volta dimostrato i difficili anni di emergenza da Covid-19, ma soprattutto, in ambito scolastico, palestra di disciplina, di metodo, di rigore, di ragionamento analitico e sintetico, di verifica dei principi di realtà. Base di partenza è la filosofia di Croce, con il cui giudizio sulle Scienze non sempre concordiamo, per dimostrare il lungo, articolato, spesso ostacolato percorso della cultura scientifica in Italia, attraverso le tesi e le argomentazioni di ospiti pregiati: Marta Herling Segretario Generale dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici “B.Croce” di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.