MORTI PARCHEGGIATI IN OSPEDALE DI DOMENICA, LA ASL FA MARCIA INDIETRO

Anche la domenica e nei festivi i familiari di defunti che vogliano accogliere i loro cari non più nell’obitorio dell’ospedale di Sulmona ma nella Casa funeraria a poca distanza dall’ospedale dell’Annunziata potranno finalmente farlo. Infatti il regolamento vigente vieta questo trasferimento nei giorni di domenica e festivi ed il caso, per effetto di norme incomprensibili, è stato sollevato la settimana scorsa, proprio da ReteAbruzzo, riferendo della protesta dei familiari di un defunto a cui è stato impedito di trasferire il proprio congiunto dall’ospedale alla Casa Funeraria Caliendo-Celestial. A parlare della norma regolamentare era stata la stessa direzione sanitaria, subito interpellata sulla vicenda. “Adesso però sollecitata dalle rimostranze dei familiari la direzione sanitaria sta cercando una soluzione, ormai quasi pronta, perchè fin dal prossimo futuro anche di domenica o nei festivi le salme di chi si spegne in ospedale possano essere trasferite nella casa funeraria, se richiesto dai familiari” precisa Ennio Caliendo, imprenditore della Caliendo-Celestial. Il caso avvenuto a fine aprile scorso aveva avuto precedenti che hanno sempre lasciato amarezza nei familiari, già provati dal dolore della perdita di un congiunto. Una situazione incomprensibile e apparsa insormontabile, per effetto di norme regolamentari abbastanza discutibili, che adesso sembra volgere verso una soluzione, da tanti auspicata.