UNA STELE PER RICORDARE FERNANDO RANALLI E LA SUA PASSIONE PER IL CICLISMO

Una stele in memoria dell’ex presidente della Federazione provinciale ciclistica Fernando Ranalli, rimasto vittima di un tragico incidente nel luglio scorso. Promotori dell’iniziativa dell’ex presidente del Panathlon, Luigi La Civita e dell’imprenditore italo-americano, Filippo Frattaroli. Ieri in una conviviale una ventina di amici si sono ritrovati al ristorante “La Maestria” per ricordare Fernando e per avviare in concreto la realizzazione della stele. Anima dell’iniziativa l’imprenditore Frattaroli, in questi giorni a Sulmona per le festività pasquali. E’ stato lui infatti ad offrire il pranzo a tutti i partecipanti che a loro volta hanno destinato la quota che avrebbero dovuto pagare per iniziare a finanziare l’opera in ricordo di Fernando. “Vogliamo ricordare in maniera degna un vero grande amico della città ma anche personale che tante volte si è messo a disposizione di tutti in maniera disinteressata per favorire lo sviluppo dello sport, degli eventi culturali cittadini e amante dell’amicizia, quella vera” afferma Frattaroli. “Tra l’altro è stato più di una volta ospite mio e di altri imprenditori sulmonesi, tra i quali Domenico Susi, presidente dell’associazione italo-americana di Boston, dimostrando anche in quelle occasioni la sua grande generosità” conclude Frattaroli, auspicando che l’iniziativa si realizzi in breve tempo e promettendo che sarà presente alla cerimonia dell’inaugurazione. Già individuato il luogo dove sarà eretta la stele che rappresenterà una bicicletta simbolo della passione e dell’attività a cui Ranalli ha dedicato tutta la sua vita. Per la famiglia Ranalli alla conviviale ha partecipato il fratello Maurizio.