LO CHEF ABRUZZESE ROMITO AGLI STATI GENERALI PROPORRA’ IL SUO NUOVO PIATTO TUTTO VEGETALE

Lo chef abruzzese Niko Romito sarà tra i protagonisti degli Stati Generali della ristorazione italiana e quindi di quanto arriva in tavola. Identità Golose è il più importante congresso italiano di cucina, che si apre oggi, giovedì 21 aprile a Milano per concludersi sabato, nella zona della vecchia Fiera. Tre giornate, tra lezioni e dissertazioni, sul tema “Il futuro è oggi”. In definitiva, dopo avere messo il lavoro al centro dell’edizione scorsa, adesso bisogna prendere atto che non c’è più tempo da perdere per nuovi progetti, pur affrontando il problema del momento ossia la grande difficoltà di trovare persone – giovani in primis – per gestire i locali. Con Romito a Milano ci sarà il meglio della cucina nazionale. Eccellenze come Massimo Bottura, Enrico Bartolini, Cristina Bowermann, Riccardo Camanini, Enrico e Robero Cerea, Carlo Cracco e anche grandi star estere a partire dal peruviano Virgilio Martinez e lo spagnolo Dabiz Munoz. Poi tanti giovani che già spiccano nella gastronomia nazionale come Paolo Griffa, Riccardo Gaspari, Davide Guidara, Jessica Rosval e Chiara Pavan, il profeta della pizza Franco Pepe, intellettuali come Davide Rampello e imprenditori come Marco Bizzarri, a.d. di Gucci.  Lo chef abruzzese terrà il suo intervento sabato, per presentare un menù tutto a base vegetale. “La foglia di broccolo è il piatto più nuovo” dice Romito in una intervista, precisando di privilegiare i contenuti rispetto alle mode, ricordando che a differenza di altri piatti, come carne e pesce, il vegetale ha una sua unicità. D’altronde, precisa lo stesso chef, il vegetale dialoga con la natura e chi va nei suoi ristoranti cerca l’originalità. Una originalità che ha le sue radici in prodotti di mercati locali, come indivia, patate, cipolle rosse. E alla perfezione funziona il broccolo siciliano con l’anice. La prelibatezza che Niko Romito presenterà al congresso milanese.