A PASQUA VIOLA IL DIVIETO DI AVVICINAMENTO ALLA COMPAGNA, SULMONESE DENUNCIATO DAI CARABINIERI

È stato denunciato per aver violato il divieto di avvicinamento all’abitazione della compagna un venticinquenne sulmonese sorpreso dai carabinieri nel violare la misura cautelare a suo carico, nel giorno di Pasqua.Un altro uomo è stato invece segnalato al magistrato di sorveglianza, per aver violato le disposizioni impostegli durante gli arresti domiciliari ancora in atto. Il Comando Provinciale dei carabinieri ha infatti predisposto l’intensificazione dei controlli del territorio aumentando la presenza di militari dell’Arma sulle maggiori arterie di collegamento, sulle piste da sci, nelle aree rurali e nei centri abitati. Gli ufficiali responsabili delle Compagnie dipendenti, hanno direttamente coordinato i servizi nell’ambito dei rispettivi territori, garantendo lo svolgimento delle tradizionali feste religiose in assoluta tranquillità.
Le attività straordinarie hanno portato, oltre 200 carabinieri impiegati, ad eseguire un numero considerevole di controlli sulla circolazione stradale e sulle persone domiciliate nei comuni aquilani e sottoposte a misure restrittive della libertà personale. L’esito delle operazioni ha contribuito al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica. Nelle scorse giornate del 17 e 18 sono state complessivamente controllate circa 1000 persone e 400 veicoli in transito. Eseguiti più di 20 accertamenti etilometrici e rilevato diverse violazioni delle norme comportamentali previste dal Codice della Strada, con relativa decurtazione dei punti nei confronti dei titolari delle patenti di guida.