MORTO ANTONIO FIORDIGIGLIO, EX COMANDANTE DEL PENITENZIARIO SULMONESE

“…Un altro pezzo di storia del Glorioso Corpo se ne va via….riposa in pace Grande Comandante…” È con questa frase commossa che il generale Mauro D’Amico, attuale Responsabile del Gruppo Operativo Mobile del Corpo di Polizia penitenziaria, ha annunciato sul suo profilo Facebook, la morte di Antonio Fiordigiglio, ex comandante del carcere di Sulmona.  “Autentico baluardo ed esempio di lealtà, Fiordigiglio ha lasciato il segno soprattutto dal punto di vista umano e professionale. Il suo comando di uno dei Penitenziari tra i più importanti d’Italia sarà ricordato a lungo come uno dei migliori che si potesse riscontrare nel periodo che lo ha caratterizzato. Fu lui a gestire con innata vocazione non l’attuale penitenziario, di concezione più moderna, ma quello che, per chi lo viveva professionalmente o in stato di detenzione, rappresentava  seppur oggi rappresenta uno dei siti turistici tra i più visitati d’Abruzzo, un autentico spauracchio. Parliamo della Badia Sulmonese, uno dei più tenebrosi carceri di quel momento” aggiunge Mauro Nardella, dirigente della Uil Penitenziari. “Era rispettato e ben voluto da tutti. Finanche da quei detenuti che ne temevano la rigidità e la serietà. Non c’e’ poliziotto penitenziario, così come lo continuerò a fare  sempre anche io, che non ne ricorda con passione le sue gesta.Se ne va via,  insomma, una grandissima ed onestissima persona ancor prima che un ottimo ed integerrimo comandante…Un autentico maestro di vita” conclude Nardella.