OVIDIANA, PARI E BEFFA PER UN GOL REGOLARE ANNULLATO (Video)

Un episodio arbitrale condanna al pari l’Ovidiana Sulmona con la Fucense Trasacco. Nella ripresa, dopo un cross dalla destra di Di Cicco, viene annullata una rete a Pelino ma, al momento del servizio dentro l’area, la posizione del giocatore sulmonese era regolare rispetto al difensore marsicano Ciuffini. Il presidente Oreste De Deo tuona contro i torti arbitrali: “E’ il quinto gol regolare annullato nelle ultime partite che si va ad aggiungere ad un rigore contro regalato all’Amiternina”. Per la cronaca, all’Ovidiana Sulmona in questa stagione sono stati concessi soltanto due rigori a differenza dei quattordici assegnati al Montorio. Torniamo alla gara: una punizione di De Carolis deviata in corner da Fanti è il primo sussulto di una partita condizionata dal forte vento. Anche alla Fucense nel primo tempo è stata annullata una rete per un evidente fallo su Del Gizzi. Gli ospiti perdono poi per infortunio lo spagnolo Chico Diaz, sostituito da Carosone. Nella ripresa proteste degli ovidiani per la mancata espulsione di un giocatore della Fucense, reo di aver colpito al volto Giallonardo. Dopo l’episodio del gol non concesso, la squadra di Di Corcia sfiora il vantaggio con Giallonardo che, a tu per tu con Leone, manda fuori. Finisce 0-0 con l’Ovidiana Sulmona che allunga di un solo punto il distacco sul Montorio e sin da ora c’è grande attesa per il big match di domenica 24 aprile al Pallozzi.

FUCENSE TRASACCO: Leone, Martinelli (45′ st Tuzi A.), Ciuffini, Tuzi M., D’Amico, Venditti, Capaldi, Santucci, De Carolis M., Angelini (45′ st De Carolis C.), Cancelli (28′ st Kone). A disposizione Raglione, Sanderra, Ferrazzilli, Buduri. Allenatore Gallese.

OVIDIANA SULMONA: Fanti, Falce (1′ st Di Cicco), Valente, Safon, Del Gizzi, Giallonardo (43′ st Rossi), Pelino, Tato, Diaz (39′ pt Carosone), Castello, Shala. A disposizione Meo, Coletti, Ramos Sanchez, Mecomonaco, Di Ciccio, D’Alessandro. Allenatore Di Corcia.

Arbitro: Di Caro di Chieti.

Note: ammoniti Tuzi M., Venditti, Angelini, De Carolis C., Giallonardo, Di Cicco, Shala, Falce.