UN POSITIVO NEL CORO DEL VENERDÌ SANTO, PER IL SODALIZIO TRINITARIO SI TRATTA DI UNA FAKE NEWS

 

“Il fratello va contro il fratello. La guerra è il contrario della fraternità”. Con questo appello del vescovo Michele Fusco si è conclusa la processione del Venerdì Santo, quella della “ripartenza”. Un appello contro la guerra ma anche contro le diseguaglianze che vanno combattute e eliminate è arrivato  nella processione che è tornata a dipingere di rosso cremisi il centro storico di Sulmona. Una processione che ha dovuto fare i conti con le restrizioni imposte dalla pandemia ma che ha regalato emozioni alle migliaia di persone che hanno riempito il centro storico di Sulmona, e che ha regalato anche qualche colpo di scena. Un cantore infatti, ha avuto un leggero malore che ha provocato qualche attimo di tensione, subito rientrato. E poi la fake news pubblicata da un sito locale secondo il quale tra i cantori ci sarebbe stato anche un positivo. Notizia immediatamente smentita dall’Arciconfraternita della SS. Trinità. Il focolaio che si era acceso tra i cantori dopo che sei di loro sono risultati positivi al test rapido si è subito spento in quanto tre dei sei  hanno avuto il “lasciapassare”, dall’esito del tampone molecolare che nel pomeriggio di ieri, è risultato negativo. Quindi nessun colpo di scena e nessuno scivolone da parte del sodalizio trinitario. “Il referto del test molecolare è arrivato nel pomeriggio. Per cui nessun cantore ha preso parte al corteo processionale con l’infezione in corso”, afferma il maestro, Alessandro Sabatini. Circostanza confermata dal direttivo dell’arcisodalizio trinitario che proprio per non correre rischi e avere una conferma definitiva della situazione, aveva fatto svolgere i molecolari ai sei cantori risultati positivi all’antigenico.  “Non riusciamo a capire come qualcuno pur di far scoop inesistenti si diverta a divulgare notizie che sono prive di qualsiasi fondamento”, sottolineano i trinitari, “non è così che si fa informazione soprattutto quando si sta cercando di uscire da una situazione difficile che per due anni ha tenuto tutti sotto scacco. Una cosa è certa: tuteleremo la nostra immagine in ogni sede contro chi, in maniera del tutto inopinata, sta cercando di screditarla”.

Un pensiero su “UN POSITIVO NEL CORO DEL VENERDÌ SANTO, PER IL SODALIZIO TRINITARIO SI TRATTA DI UNA FAKE NEWS

  • 16 Aprile 2022 in 07:52
    Permalink

    Probabilmente chi divulga queste notizie false è simile ad un superbamboccione che, non potendo altro, vive ,con la sua penna, a carico di qualcuno.

I commenti sono chiusi