MADONNA CHE SCAPPA, ECCO IL PIANO DI EMERGENZA IN PIAZZA GARIBALDI

E’ stato messo a punto dall’amministrazione comunale il piano d’emergenza ed evacuazione che sarà approntato per l’evento della Madonna che scappa in Piazza, culmine dei riti tradizionali della Pasqua, che si svolgerà domani a mezzogiorno, in piazza Garibaldi. Il piano dell’amministrazione comunale, illustrato dall’assessore Catia Di Nisio, è stato elaborato a supporto del Piano di emergenza ed evacuazione redatto dal soggetto organizzatore della
Confraternita di S. Maria di Loreto. Nel rispetto della normativa vigente è stato previsto, tra l’altro, un contingentamento degli ingressi nella Piazza, che sarà aperta a 10.000 persone.
L’accesso sarà possibile attraverso sette ingressi disposti intorno alla Piazza che 15 minuti prima della
corsa saranno ridotti a 3: Corso Ovidio – scalinata dell’Acquedotto, Uscita dal Parcheggio coperto,
Largo Mercatello. Sulla Piazza è stato previsto uno spazio riservato al pubblico diversamente abile e ad un eventuale
accompagnatore. Tutti gli ingressi previsti tranne il numero 1 sono ad accessibilità totale. Presso
ogni ingresso ci sarà il personale che potrà fornire tutte le informazioni e supporto. La sicurezza dell’evento è garantita, oltre che dalle Forze dell’Ordine e dal Corpo di Polizia Locale, da 45 volontari tra Ana, Associazione Nazionale Carabinieri – sez. Sulmona, Cisom, Croce Rossa, Giostra Cavalleresca e Gruppo Comunale di Protezione Civile. Si ricorda inoltre a tutta la cittadinanza il rispetto dell’ordinanza sindacale che impone anche per la giornata di domenica l’uso della mascherina anche all’aperto e il distanziamento. Al fine di facilitare l’opera dei volontari preposti alla conta delle persone agli ingressi, si chiede a tutti coloro che intendono seguire la manifestazione di Pasqua, di arrivare in Piazza con congruo anticipo. Nel rispetto delle regole e con il buon senso di tutti.