TRAFFICO NEL CENTRO STORICO, NANNARONE PRENDE LE DISTANZE DAL SUO PARTITO

“Il dibattito sul centro storico non si può limitare esclusivamente agli orari di entrata e di uscita delle autovetture, poiché sarebbe un confronto riduttivo e fuorviante, ma deve riflettere anche su come valorizzare al massimo le sue potenzialità”. A parlare è Teresa Nannarone, presidente e capogruppo consiliare del Pd, che prende le distanze dal suo stesso partito, in fatto di traffico nel centro storico. “Ad oggi si assiste ad un utilizzo del centro storico come luogo di cui non avere cura e rispetto, basti pensare alla spazzatura lasciata in bella mostra senza mastelli sia da privati che da esercenti, alle deiezioni canine e ad una disattenzione generale su quello che può significare vivere in una delle più importanti città d’arte d’Abruzzo. Personalmente credo che coltivare il divario tra coloro che chiedono la pedonalizzazione e coloro che la ostacolano non serva a molto” sottolinea Nannarone. “Credo invece che si debba creare, come ho già detto anche nella riunione di maggioranza che si è tenuta in Comune lunedì scorso, un luogo permanente di discussione tra tutti i soggetti che hanno a cuore la sopravvivenza del centro storico in termini di permanenza di residenti e di attività, la sua vivibilità e la scelta di rendere il centro storico il vero cuore pulsante di una città fruibile anche in maniera moderna ed ecologica” spiega l’esponente dem. “Spero perciò che si riesca a raggiungere una condivisione tra commercianti, residenti e associazioni sulle modalità di passaggio delle auto in centro storico, che al contempo cessino condotte incivili, inaccettabili e che rendono superfluo ogni dibattito, e che si costituisca un luogo permanente di discussione su iniziativa della Amministrazione per portare avanti insieme idee, i progetti e le iniziative utili per il rilancio del centro storico e con esso della città” conclude Nannarone.

  • 14 Aprile 2022 in 22:23
    PermalinkCity name (optional, probably does not need a translation)

    Tra 7 commercianti che oggi erano presenti alla discussione con il sindaco che chiedono la riapertura alle auto ed il resto della popolazione sulmonese…. Dire commercianti è fuorvianti…. Oggi erano in 7 a chiedere la riapertura ieri oltre30 sempre commercianti a chiedere di chiudere il centro 24 ore al gg 365 giorni l’anno…

I commenti sono chiusi