IL RICORSO UIL PENDE SULLE ELEZIONI RSU AL COMUNE DI SULMONA

Sulle elezioni della rsu al Comune di Sulmona ora pende il ricorso presentato dalla Uil Fpl al Comitato dei garanti provinciale dell’Aquila, dopo l’esclusione della propria lista dalle elezioni. Con il ricorso, a firma del segretario provinciale Uil Fpl Antonio Ginnetti, il sindacato chiede l’annullamento del verbale dello scorso 5 aprile della commissione elettorale Rsu con il quale la stessa ha escluso la lista della Uil Fpl dalla competizione elettorale perché priva, a suo dire, della delega necessaria prevista dalla procedura per la presentazione delle liste. La Uil Fpl aveva già presentato alla commissione elettorale una richiesta di riammissione della propria lista alla competizione elettorale in corso, che tuttavia non è stata accettata. Sarà adesso il Comitato dei garanti a doversi esprimere sulla legittimità o meno dell’operato della commissione costituita presso l’ente comunale, il cui effetto è stato sicuramente di non far decidere al corpo elettorale le sorti della elezione di una rappresentanza dei lavoratori essenziale per la tutela dei diritti degli stessi.  “Appare poco corretto e poco rispettoso nei confronti delle oo.ss. e degli elettori che una operazione così essenziale quale è quella della ammissione delle liste elettorali e della verifica, avvenga la mattina stessa a ridosso dell’apertura dei seggi – precisa la Uil nella richiesta alla commissione – Il che evidenzia un operato della commissione di certo non in linea con il regolamento. Nel caso di specie, il rispetto delle tempistiche e cioè almeno 8 giorni prima dell’apertura dei seggi, avrebbe consentito di integrare nei tempi giusti la delega. Entrando nel merito della mancanza della delega, non si può concordare sul fatto che l’assenza determini un vizio sostanziale nella presentazione delle liste”.