ENERGIA: E-DISTRIBUZIONE E REGIONE DEFINISCONO STRATEGIE E NUOVI INVESTIMENTI SULLA RETE ELETTRICA

La strategia e il piano di sviluppo di E-Distribuzione per assicurare una rete resiliente, partecipativa, sostenibile e digitale sono stati al centro dell’incontro che si è tenuto a Palazzo Silone a L’Aquila, tra Marco Marsilio Presidente della Regione Abruzzo e Vincenzo Ranieri, Amministratore Delegato di E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione. Nell’incontro Vincenzo Ranieri ha illustrato gli investimenti realizzati nel triennio 2019-2021: in totale  228 milioni dedicati al continuo miglioramento della qualità del servizio elettrico, all’incremento della capacità di connessione di nuove fonti rinnovabili, all’elettrificazione dei consumi (mobilità sostenibile) e alla campagna di installazione di nuovi contatori digitali (smart), unitamente ad un piano di assunzioni che ha visto 70 nuovi ingressi negli ultimi tre anni nel territorio regionale.

“La Regione Abruzzo prosegue nel suo impegno di transizione ecologica verso una migliore sostenibilità ambientale. Con E-Distribuzioine continuiamo lungo un percorso avviato già a inizio legislatura al fine di poter garantire alle aziende presenti sul territorio regionale, ma anche alle utenze domestiche, energia più pulita e migliore qualità della vita”, ha sottolineato il presidente Marsilio. “Confermiamo e rafforziamo il nostro impegno a favore della Regione Abruzzo”, ha commentato Vincenzo Ranieri. “Nel prossimo triennio 2022-2024 investiremo oltre 290 milioni, con un incremento del 28% rispetto al triennio precedente. Abbiamo l’obiettivo di accelerare verso il pieno raggiungimento della transizione energetica per i cittadini, le aziende, le istituzioni e l’intero territorio abruzzese”.

Il Presidente Marsilio e l’Amministratore Delegato Ranieri hanno condiviso che il cospicuo piano di investimenti richiede una costante sinergia di intenti sul territorio per favorire la necessaria accelerazione del processo di transizione energetica nella regione.