“STRADE DISASTRATE DOPO LAVORI DI ENTI O PRIVATI”, LUPI (M5S): INTERVENGANO POLIZIA LOCALE E UFFICIO LAVORI PUBBLICI

Basta con strade lasciate disastrate o comunque in condizioni precarie, tra buche e strisce di breccia che le fanno somigliare ad un sentiero di guerra. Questo il motivo che ha spinto il consigliere comunale Jacopo Lupi, capogruppo del M5S, ad inviare una lettera al dirigente dell’ufficio Lavori pubblici e al comandante della Polizia locale del Comune di Sulmona, a scopo preventivo, perché sia effettuato “un maggiore e puntuale controllo a seguito di ogni lavoro sul suolo pubblico fatto da enti o privati, affinché si eviti la ricaduta dei danni economici sulle casse del Comune di Sulmona”. “A seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini e uffici comunali di competenza, ho riscontrato che pur essendoci un regolamento esistente nel comune di Sulmona per la manomissione di suolo pubblico, a causa di opere edili o stradali da parte di privati o di enti che prevede una cauzione e relativo controllo affinché il suolo pubblico sia poi risanato e ristabilito dall’ente o privato stesso, in alcuni casi i lavori di ripristino sono lenti o mancanti” sottolinea Lupi. “Questo fatto genera danni economici al Comune che si ritrova a dover intervenire su un problema provocato da terzio e allo stesso tempo problemi al cittadino che attribuisce la responsabilità al Comune e ai suoi uffici per queste mancanze” spiega il capogruppo pentastellato. “Per evitare che in futuro si ripetano episodi del genere ho chiesto formalmente attraverso una lettera indirizzata all’ufficio della polizia municipale del Comune di Sulmona di effettuare controlli precisi e attenti durante tutta la fase dei lavori sul suolo pubblico, affinché non si verifichino anomalie e il suolo pubblico venga riconsegnato alla città come trovato prima di lavori da parte di privati o enti”.