PIANO OPERE PUBBLICHE: STRADE DA RIQUALIFICARE, NUOVO EDIFICIO PER LOMBARDO-RADICE E MESSA IN SICUREZZA PONTI

E’ stato illustrato ieri sera, ad iscritti, dirigenti e gruppo consiliare del Pd, il Piano delle opere pubbliche, preparato dal vice sindaco e assessore Franco Casciani. L’occasione è stata quella di un incontro svoltosi nella sede di corso Ovidio. Il piano delle opere pubbliche riguarda il triennio 2022-24 e le azioni in corso per intercettare i finanziamenti previsti dal PNRR. Ad oggi l’amministrazione comunale ha deliberato richieste per 14 misure inerenti l’esecuzione di altrettanti interventi in diversi campi. Saranno ripristinate le strade comunali in dissesto. Un terzo del patrimonio di circa 130 chilometri sarà oggetto di lavori, per circa 125 mila euro. Successivamente, entro settembre, altri 8-900mila euro di lavorisaranno eseguiti per coprire tutte le strade per le quali occorre una riqualfiicazione. Nel 2023 e 2024 si attendono finanziamenti con il Pnrr che serviranno alla messa in sicurezza di tutti i ponti della città, a cominciare da ponte Capograssi. Un finanziamento di circa 5 milioni di euro, sempre con fondi Pnrr, sarà impegnato per la demolizione e ricostruzione dell’edificio della scuola Lombardo-Radice. Per l’anno prossimo c’è anche in ballo un finanziamento di due milioni di euro per il recupero urbanistico del piazzale della caserma Battisti e della palazzina retrostante, che confina con via Montenero. In discussione con il dipartimento dei Vigili del Fuoco c’è anche il progetto di costruzione della nuova caserma, per la quale andrà individuato il sito. Alla relazione del vice sindaco sono seguiti interventi e diverse proposte miranti alla presentazione di emendamenti migliorativi da formalizzare, attraverso il gruppo consiliare, in sede di commissione consiliare e nella prossima seduta di Consiglio comunale. “Particolare interesse ha raccolto la tematica delle numerose opere appaltate dalla precedente amministrazione per le quali, tuttavia, è necessario reperire ulteriori somme per il completamento funzionale, somme stimabili in circa 6 milioni di euro” si legge nella nota del circolo cittadino Pd. Gli iscritti si sono autoconvocati tutti i lunedì alle 18 presso il circolo, al fine di contribuire fattivamente alle attività politiche ed amministrative della città. Prossimi temi sul tavolo della discussione calendarizzati sin da ora saranno CoGeSa e ZTL-APU. La discussione è aperta a chiunque voglia portare il proprio contributo.

Un pensiero su “PIANO OPERE PUBBLICHE: STRADE DA RIQUALIFICARE, NUOVO EDIFICIO PER LOMBARDO-RADICE E MESSA IN SICUREZZA PONTI

  • 6 Aprile 2022 in 00:06
    Permalink

    Praticamente non c’è un caz…di concreto

I commenti sono chiusi