PER UN MALORE IMPROVVISO MUORE L’IMPRENDITORE PIETRO FAUCI

Un blocco intestinale, un malore improvviso, ha stroncato oggi l’esistenza dell’imprenditore sulmonese Pietro Fauci. L’imprenditore, sessantasettenne, era molto conosciuto e stimato in città, sia per il lavoro che svolgeva con la sua impresa edile, sia per il suo carattere gioviale e cordiale, sempre sorridente e pronto alla battuta con tutti. Da una settimana era ricoverato nell’ospedale di Sulmona ma nulla faceva presagire una fine imminente. Oggi, avvertito il grave malore, Fauci è stato trasportato in eliambulanza dall’ospedale dell’Annunziata al San Salvatore dell’Aquila. Ma i medici nulla hanno potuto per salvare la vita all’imprenditore. Fauci originario di Sciacca, in Sicilia, si era stabilito a Sulmona dagli anni Settanta, inserendosi molto bene nell’ambiente cittadino e presto legandosi in amicizia a tanti sulmonesi. Ma sempre nel cuore aveva la sua terra d’origine, della quale non aveva mai perso uno spiccato accento, che per lui era segno distintivo di orgoglio. Fauci lascia la moglie e due figlie, Laura e Claudia, quest’ultima consigliere comunale nella passata consiliatura a palazzo S.Francesco. I funerali saranno celebrati lunedi mattina, nella chiesa parrocchiale di S.Francesco di Paola.

4 commenti su “PER UN MALORE IMPROVVISO MUORE L’IMPRENDITORE PIETRO FAUCI

I commenti sono chiusi