PROCESSIONE VENERDI SANTO, IL CORO DEL MISERERE COMINCIA LE PROVE

La processione del Venerdì santo si svolgerà. I trinitari rompono gli indugi dopo la pubblicazione del documento della Cei che autorizza il ripristino delle processioni. Già da domani, mercoledì 30 marzo, nella chiesa dell’Annunziata cominceranno le prove del coro dei cento cantori del Miserere, divisi per settori: tenori primi, tenori secondi e bassi. “C’è l’entusiasmo e c’è la passione di sempre” sottolinea Alessandro Sabatini, direttore dei cantori. Dopo gli anni dei divieti imposti dalla pandemia, con l’ultima processione svolta nel 2019, negli ambienti dell’arciconfraternita trinitaria e in città si torna a respirare il clima di attesa per i riti della Settimana Santa. Intanto gli amministratori del sodalizio di vico Ospedale stanno valutando l’ipotesi di un tampone covid da somministrare ai circa duecento partecipanti alla processione nei giorni della vigilia del rito. Così tutti, all’esito del test, potranno tranquillamente essere in processione: dai portatori delle statue ai mazzieri, dai portatori di lampione ai cantori, fino naturalmente al vescovo e al cappellano dell’arciconfraternita e agli amministratori e benemeriti della SS.Trinità.