L’AMMINISTRAZIONE DIA ASCOLTO AI COMMERCIANTI DEL CENTRO STORICO

di Luigi Liberatore – Devono aver fiutato odor di cambiamento, o deve essere trapelata qualche notizia allarmistica dalle stanze colabrodo del Comune, se le associazioni dei commercianti si sono affrettate a diramare un comunicato congiunto con il quale in pratica “diffidano” l’amministrazione comunale a prendere qualsiasi decisione di modifica all’attuale normativa di accesso veicolare al centro storico. Fanno bene ad anticipare i tempi e soprattutto a chiedere incontri preventivi su quella problematica sempre attuale ma sempre dibattuta che rappresenta un po’ la corda al collo dei commercianti che hanno le loro aziende collocate nel cuore di Sulmona. In anni, senza far sconti a nessuno, gli assessori al traffico si sono sempre misurati col problema, spesso dando sfogo alle loro stravaganze politiche con l’ottica del “carceriere”, demonizzando il traffico veicolare con la seppur nobile idea di salvaguardare musei, vicoli e chiese. E’ andata bene per un certo periodo, adesso non ci sono però gli estremi per tenere ulteriormente sotto chiave il centro storico se non si vuole che in un abbraccio mortale finiscano uomini e cose. Ci riferiamo soprattutto ai commercianti del centro storico del capoluogo peligno che più di tutti gli altri colleghi soffrono la crisi; diciamo che stanno meglio quelli della periferia i quali si giovano di una effervescenza loro concessa dalla vivacità del traffico e soprattutto di una politica che in questi ultimi anni ha privilegiato in termini edilizi, strutturali e impiantistici le aree di nuovi insediamenti abitativi. Il centro città è rimasto mummificato e con esso le botteghe commerciali che hanno subito un arretramento pauroso. Non è una eresia parlare oggi di riapertura al traffico del centro storico di Sulmona soprattutto perché non si andrà ragionevolmente incontro all’invasione veicolare guardando al prezzo della benzina. Appare invece un obbligo per l’amministrazione comunale di raccogliere qui e ora, e in via preliminare, le esigenze dei commercianti al fine di impedire che la parte più bella della città finisca come un freddo e inanimato mausoleo. Comune compreso.

3 pensieri su “L’AMMINISTRAZIONE DIA ASCOLTO AI COMMERCIANTI DEL CENTRO STORICO

  • 29 Marzo 2022 in 14:31
    Permalink

    Il centro di Pescara è chiuso al traffico ed i negozi e bar sono pieni. Mi meraviglio che chi scrive l’articolo ancora ragiona con ottiche degli anni settanta. Ma pensate che uno per comprare in centro debba passare per il centro. Oppure vado al bar è parcheggio a piazza xx.

  • 29 Marzo 2022 in 11:20
    Permalink

    Siete liberi di trasferirvi in periferia dove l’effervescenza e vivacità del traffico vi porteranno sicuramente fortuna! Non sentiremo la vostra mancanza……

  • 28 Marzo 2022 in 23:12
    Permalink

    Ancora con questa storia…. Ha ha…. Domenica giornata del Fai migliaia di turisti a Sulmona…. Tutti rigorosamente chiusi…. Il problema non è il traffico e che sono ricchi….. C’è del ridicolo in tutto ciò….

I commenti sono chiusi