ADDIO A MAURIZIO CAFARELLI, EX MANAGER ASL

Ieri mattina è morto nella sua abitazione di Popoli, Maurizio Cafarelli, per tanti anni direttore amministrativo dell’ospedale e della Asl. Aveva 87 anni e lascia tre figli: Ruben, Emerson e Arianna. I funerali si svolgeranno, domani pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa di San Francesco in piazza della Libertà.

Maurizio Cafarelli

Cafarelli è stato per 40 anni punto di riferimento della sanità della provincia di Pescara. Fu l’artefice, come ricordano tutti a Popoli, dell’affermazione dell’ospedale, che proprio con lui cominciò a distinguersi per la gestione economico-finanziaria in attivo. Da infermeria per malati acuti presto diventò una struttura di rilievo regionale con reparti medico-chirurgici. Grazie a lui, fu dotata di attrezzature tecnico-scientifiche di prim’ordine. Oltre ad essere stato a capo per tanti anni dell’ospedale di Popoli, Cafarelli ricoprì la carica di coordinatore dell’allora Usl di Pescara, che conservò sino al giugno del 1991 quando fu chiamato a svolgere il ruolo di amministratore e commissario straordinario dell’azienda sanitaria, ottenendo importanti risultati. Fra gli obiettivi raggiunti nel giro di tre anni: l’azzeramento delle liste di prenotazione per le prestazioni ambulatoriali, il completamento degli organici medici, tecnici e sanitari, il risanamento economico del bilancio, che viaggiava sui 30 miliardi di deficit e che invece con lui arrivò ad un attivo di 5 miliardi di vecchie lire. Da maglia nera in Italia insieme con Caltanissetta, la Usl passò, come si disse all’epoca, presto a maglia rosa. Un traguardo questo che nel 1994 fu ricordato anche all’università Bocconi di Milano. La notizia della sua scomparsa, ieri, si è subito diffusa a Popoli e nell’intera Val Pescara, dov’era conosciutissimo, apprezzato e stimato. Tanti i messaggi di cordoglio sui social, soprattutto dagli ex dipendenti dell’ospedale che ne hanno condiviso il percorso virtuoso.

Un pensiero su “ADDIO A MAURIZIO CAFARELLI, EX MANAGER ASL

  • 21 Marzo 2022 in 07:50
    Permalink

    Ogni tanto succede di aver persone per bene ,che sanno fare il proprio mestiere con onestà e diligenza…che riposi in pace..

I commenti sono chiusi