LE SCUOLE CITTADINE CON “LIBERA” CELEBRERANNO LA GIORNATA DELLA MEMORIA DELLE VITTIME DELLE MAFIE

Come ogni anno dal 1996, il 21 marzo, primo giorno di primavera, sul territorio nazionale viene organizzata la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime Innocenti delle mafie”. La data è simbolica, affinché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale e perché, solo
facendo memoria, si getta il seme di una nuova speranza. A Napoli si terrà l’appuntamento nazionale per la lettura pubblica dei nomi di tutte le vittime innocenti delle mafie mentre Pescara sarà la piazza principale abruzzese. Quest’anno il titolo della giornata è Terra mia. Coltura/Cultura per evidenziare la necessità, attraverso un
impegno di memoria, di prendere in cura la comunità locale insieme a una visione di responsabilità e di giustizia per il nostro pianeta. Le scuole di Sulmona, nella persona dei loro Dirigenti Scolastici, Caterina Fantauzzi,
Domenica Pagano e Massimo Di Paolo che da sempre credono in una scuola civicamente impegnata, che vive e pratica i valori del rispetto, della legalità, della giustizia e dell’uguaglianza hanno promosso dei percorsi educativi riguardanti il valore della memoria, elementi di legislazione antimafia, il rapporto tra la giustizia sociale ed
ambientale, l’uso sociale dei beni confiscati in collaborazione con Il Presidio di Libera di Sulmona ed altri Enti e Associazioni, per sviluppare un responsabile senso critico e un forte spirito reattivo nei loro studenti “contro le mafie”, le storture, le prevaricazioni, la corruzione, la negazione dell’alterità. In occasione del prossimo 21 marzo gli istituti scolastici della Città hanno deciso, dopo due anni di isolamento, di condividere con i cittadini un momento così intenso e significativo, promuovendo iniziative diffuse sul territorio nelle quali sottolineare
presidi di cittadinanza, legalità e impegno, e in cui svolgere la lettura dei nomi delle
vittime innocenti: le classi 4B dell’indirizzo di Arti Figurative per il Liceo Artistico e 1A per il Liceo
Classico aderiscono alla giornata della memoria delle vittime di mafia declamando i loro nomi nello spazio espositivo del Liceo Artistico che accoglie l’esposizione “Focus Mafia” con le opere realizzate dagli studenti elaborate
dopo un percorso didattico con l’associazione di Libera. Lo spazio scenico accoglierà i 35 studenti in una coreografia statica che verrà ripresa e montata con sottofondo musicale da uno studente filmaker della classe 5A dell’artistico;
una nutrita rappresentanza di alunni e insegnanti del Polo Scientifico “Enrico Fermi” parteciperà alla manifestazione abruzzese di Pescara, in collegamento con l’evento nazionale in diretta da Napoli, per leggere i nomi delle vittime ed
ascoltare le parole di don Luigi Ciotti; tutte le classi della scuola secondaria Serafini alle ore 10:30 daranno lettura dei
nomi delle vittime innocenti delle mafia con narrazioni di storie significative rielaborate dagli alunni, nella villetta antistante la sede attuale della scuola (Locali ex Enaip); gli alunni della scuola secondaria Ovidio e dell’Istituto Vico raggiungeranno in corteo Piazza XX Settembre dove, alle ore 10:30, saranno scanditi i nomi delle vittime innocenti di mafia intervallati da narrazioni e intermezzi musicali; l’I. C. n.1 “Mazzini -Capograssi” ha scelto come luogo per commemorare il palazzo dell’Annunziata, che con la sua scalinata offre la possibilità di accogliere i circa 300 studenti dell’Istituto, con i plessi di Pacentro e Scanno. Alle 10.30 s’inizierà con la lettura di nomi intervallata dalla presentazione di narrazioni e riscritture elaborate dagli alunni. A conclusione uno studente dell’indirizzo
musicale della sede Capograssi suonerà con la tromba Il Silenzio; le scuole saranno presenti con un gruppo di studenti e di docenti ad un incontro istituzionale presso la Sala Consiliare del Comune di Sulmona.