FESTA DI COMPLEANNO PER OVIDIO, IL SINDACO: SUL NOSTRO CONCITTADINO PIU’ ILLUSTRE FONDIAMO L’IMMAGINE DELLA CITTA’ DI SULMONA

La corona posta sul capo del sommo poeta ha concluso stamattina la breve cerimonia dedicata al dies natalis di Ovidio, in piazza XX Settembre. Accanto alla dirigente del Polo liceale Ovidio, Caterina Fantauzzi, il sindaco Gianfranco Di Piero. “Ovidio ha ispirato l’opera di grandi della letteratura e di artisti, dispiegando il suo messaggio in grandi settori delle arti liberali – ha sottolineato il sindaco – noi abbiamo il dovere di proseguire e approfondire gli studi su Ovidio, fondando l’immagine della città sul più illustre dei nostri concittadini”. “Vivo compiacimento da parte dell’amministrazione comunale per il liceo classico che da anni promuove questo evento – ha concluso il sindaco – in futuro per le celebrazioni ovidiane ci sarà uno stretto rapporto tra amministrazione comunale e liceo classico, grazie anche al gruppo degli ex studenti del classico, di cui peraltro faccio parte e che si è costituito con la finalità di promuovere valori e studi classici, portando ovunque il messaggio ovidiano”. Proprio l’associazione degli ex liceali dell’Ovidio, oggi rappresentata da Cinzia Simonetti, ha donato la corona che lo studente Federico Puglielli ha poi posto sul capo del vate. Prima del momento conclusivo la celebrazione è stata animata dalla declamazione di versi ovidiani curata dai liceali Irene Ciamacco e Francesco Pantano, accompagnati dal flauto di Benedetta Cutarella. La giornata celebrativa è proseguita nella sala del cinema Pacifico, con lettori dei versi ovidiani Giulia Conti e Flavio Fasciani. L’addobbo floreale, ai piedi della statua di Ovidio, è stato curato dal gruppo “Green Ladies” con Manola Amoroso, Immacolata Frattaroli, Elena Di Marcantonio, Milena D’Eramo, Maria Rosato e dal consigliere comunale Antonella La Gatta. La ditta Ise di Gianni Cirillo ha collaborato per la deposizione della corona.