LA SAGRA DELLA POLENTA A PETTORANO PER DIRE ADDIO ALL’EMERGENZA COVID

Torna il 2 e 3 aprile prossimo a Pettorano sul Gizio la Sagra della Polenta. L’evento che da sempre segna l’inizio della stagione turistica-gastronomica nel celebre paese della Valle Peligna, e che quest’anno è stato spostato sul calendario pochi giorni dopo la fine dello stato d’emergenza, per permettere a tutti di goderne a pieno il valore della festa e delle celebrazioni della tradizione. Una sagra che nel 2022 fa registrare la sua sessantesima edizione e si preannuncia un appuntamento con tante novita’, sorprese e soprattutto con al centro la regina da onorare, ovvero la polenta. Quello che molto spesso viene identificato come uno dei piatti poveri della cucina italiana, a Pettorano sul Gizio trova invece la sua esaltazione con una preparazione che risale ai tempi degli antichi carbonai. E poi dolci, vino e altre prelibatezze della cucina di qualita’ e genuina. Piazza Umberto I a Pettorano sarà ancora una volta il cuore della festa, con la Pro loco del paese, organizzatrice della sagra, che sta curando da diverse settimane ogni minimo dettaglio per accogliere i viandanti, turisti o semplici appassionati della polenta, per la sua degustazione in amicizia e nel calore del luogo che vive all’ombra del Monte Genzana. Quest’anno per partecipare alla Sagra della Polenta, piu’di sempre, la prenotazione sarà obbligatoria, così come il ‘green pass’, con unico menu’ al costo di 15 euro. Sempre la Pro Loco sta pensando a tutte le precauzioni per evitare rischi di possibili contagi, anzi per far sì che piazza Umberto I ed i ristoranti di Pettorano sul Gizio collegati alla sagra, siano luoghi super sicuri, e dove mangiare e bere con il massimo della liberta’. Insomma Pettorano i prossimi 2 e 3 aprile tornerà la regina dei paesi della Valle Peligna, rendendosi culla del buon cibo ed esaltazione dei palati.