CONCORSO FRANTOLIO PER VALORIZZARE LE TIPICITA’ PELIGNE, DUE GIORNATE DI CONVEGNO E PREMI A BUGNARA

“Mettere olio al motore dello sviluppo”. Con una metafora automobilistica potrebbe essere definito l’obiettivo del concorso Frantolio, dedicato alla promozione dell’olio peligno e giunto quest’anno alla sua sedicesima edizione. Le giornate del concorso precedute da convegni dedicati alla risorsa olearia si svolgeranno venerdi e sabato a Bugnara. “L’olio peligno, anche nella produzione 2021 si presenta come eccezionale, sebbene la quantità prodotta è ridotta dai diciannovemila quintali circa del 2020 ai sedicimila del 2021 – ha precisato Franco Volpe dell’associazione Rustica e Gentile – ma gli olivicoltori peligni stanno migliorando anche il modo di produzione dell’olio e si sta facendo sistema allacciando rapporti con istituti come l’Agrario di Pratola Peligna”. Resta però da risolvere il problema dei danni come quelli provocati dalla fauna selvatica, che imperversa nelle campagne peligne, tra cinghiali e cervi che distruggono le piante. “Il Frantolio è l’evento che ha dato una svolta al mondo locale dell’olivicoltura peligna – ha sottolineato il sindaco di Bugnara, Giuseppe Lo Stracco – siamo oltretutto grati per l’adesione di associazioni come l’Accademia della Cucina e la Casa delle Culture”. Fausto Ruscitti del Gal Abruzzo Italico invece ha posto l’accento sulla necessità di valorizzare l’olio peligno, che può diventare traino alla ripresa economica locale insieme al vino Montepulciano e ad altre tipicità agroalimentari del territorio”. “Questa valorizzazione passa per studi e analisi approfondite che possono certificare le proprietà e peculiarità delle tipicità peligne” ha precisato Ruscitti, ricordando al riguardo i rapporti allacciati dal Gal con le Università di Teramo e Perugia. Gianni D’Amario, delegato dell’Accademia della Cucina, ha rilevato come l’Accademia è nata allo scopo proprio di salvaguardare e promuovere le tipicità enogastronomiche di ogni territorio e nella serata di sabato dedicata alla conoscenze delle eccellenze peligne olio e vino saranno i protagonisti. Infine Rosa Giammarco, per la Casa delle Culture, ha tenuto a sottolineare come ogni tipicità abbia in sé la sostanza della cultura del territorio nel quale è prodotta. Le giornate di Frantolio, con la premiazione di cinque produttori e frantoiani e la consegna di attestati di benemerenza, si apriranno venerdì 18 marzo, alle 16, nel centro congressi di Bugnara. Ai lavori della prima giornata prenderà parte anche Emanuele Imprudente, vice presidente della giunta regionale e assessore all’Agricoltura.