SULMONESE SI ERA MASTURBATO DAVANTI AD UNA RAGAZZINA, PROSCIOLTO PERCHE’ INCAPACE AL MOMENTO DEI FATTI

Sulle scale del condominio di casa si era masturbato, davanti ad una ragazzina. Ma riconosciuto incapace di intendere e volere al momento dei fatti un 32 enne di Sulmona, G.L.G., è stato prosciolto con sentenza pronunciata dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sulmona, Marta Sarnelli. A carico del giovane la Procura aveva chiesto il processo mentre il giudice, recependo l’istanza dell’avvocato Alessandro Scelli, che ha assistito G.L.G, ha disposto una perizia psichiatrica, per accertare la capacità di intendere e volere del giovane al momento dei fatti che sarebbero avvenuti tra gennaio ed aprile 2020. Per ben tre volte, secondo l’accusa, il giovane avrebbe commesso atti osceni. A segnalare il caso alle forze dell’ordine sono stati alcuni inquilini.