PRATOLA, ARRESTO DOPO INSEGUIMENTO: SPUNTA UN TERZO COMPLICE

Colpo di scena nella vicenda conclusasi con l’arresto di un giovane di Pratola dopo un inseguimento dei carabinieri tra i vicoli del paese. A bordo dell’auto non c’erano due persone ma tre. La novità che rimescola le carte dell’inchiesta, sarebbe emersa negli ultimi giorni quando, nel corso delle indagini i carabinieri avrebbero scoperto che a bordo dell’auto in fuga con Samuel Silla poi arrestato, e F.D. , pratolano anche lui poi denunciato, c’era anche un terzo giovane. Tutto si verificò lo scorso 20 febbraio quando i carabinieri  che stavano svolgendo servizio di controllo nei pressi dell’Itis, avrebbero notato una Fiat Punto di colore azzurro transitare a tutta velocità. Ne è nato un inseguimento culminato prima con un frontale tra la Fiat Punto e un’altra auto e poi con l’arresto e la denuncia dei due giovani che i carabinieri hanno trovato sul posto. All’interno della vettura sono stati rinvenuti 80 grammi di marijuana conservati nello zaino di proprietà di Samuel Silla, arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per resistenza a pubblico ufficiale, in quanto responsabile di guida pericolosa, per giunta senza patente. Nel corso dell’operazione è stato denunciato anche l’amico 19enne trovato in possesso di circa 12 grammi della stessa sostanza. Ora il giallo del terzo giovane che, secondo i carabinieri, era a bordo dell’auto condotta da Silla, e che dopo l’incidente avrebbe approfittato della confusione per allontanarsi prima dell’arrivo della pattuglia dei carabinieri.

I commenti sono chiusi