IN SETTE ANNI IL CENTRO ABRUZZO PERDE QUASI CINQUEMILA ABITANTI

In 7 anni (tra il 2013 e il 2020) il territorio peligno passa da 52.318 abitanti a 47.783 e ne perde 4.445.  Gli abitanti persi sono pari a quelli di cinque comuni del circondario: Pacentro, Bugnara, Campo di Giove, Prezza e Roccacasale. In valori percentuali l’area peligna flette del 8,50% contro l’1,84% del valore medio nazionale che corrisponde a una decrescita di intensità pari a 5 volte quella italiana; la flessione dell’8,50% è il dato peggiore rispetto alla Marsica (‐4,97%), all’Aquilano(‐3,16%) e all’Alto Sangro (‐2,85%). Secondo l’economista Aldo Ronci, che ha redatto questo studio, per bloccare lo spopolamento urge la costituzione di un coordinamento dei sindaci peligni che con forza e determinazione incalzi la Regione, per la creazione delle Aree Urbane Funzionali per migliorare la qualità della vita dei territori regionali e in particolare dell’area peligna; per migliorare la competitività del sistema produttivo abruzzese e in particolare di quello del territorio peligno. I paesi che hanno subito in termini percentuali meno spopolamento Pettorano sul Gizio -2.40% 33 abitanti, Prezza 49 pari a -5,06%, Rocca Pia 10 -5,24%, Introdacqua 129 pari al 6,11%, Raiano 174 -6,14%. Tra i comuni che hanno subito il più alto decremento la maglia nera spetta a Cansano con – 47 residenti pari a 17,54% Castelvecchio Subequo -169 pari al 16.58%, Secinaro -51 pari al 13.42%, Villalago -70 pari al 12.09% e chiude Scanno -231 pari all’11.86%.

Un pensiero su “IN SETTE ANNI IL CENTRO ABRUZZO PERDE QUASI CINQUEMILA ABITANTI

  • 10 Marzo 2022 in 14:21
    Permalink

    Tanto il Governo Centrale che la Regione Abruzzo hanno fatto di tutto per declassare Sulmona e il suo hinterland e questo a partire dalla fuoriuscita dai Poli d’Attrazione!
    Aree Urbane Funzionali, ZES e quant’altro, ma nulla si vede… e stiamo sempre a parlare delle stesse cose… EPPUR NULLA SI MUOVE!

I commenti sono chiusi