DRONI PER RAFFORZARE LA SICUREZZA IN MONTAGNA, ROCCARASO PRIMO BANCO DI PROVA

Per offrire un prodotto turistico competitivo bisogna scommettere sulla tecnologia. E Roccaraso in questi giorni è teatro di sperimentazione, diurna e notturna, di droni che possono alzare il livello di sicurezza in montagna. Ad annunciarlo è il sindaco Francesco Di Donato. Un progetto che l’unità di crisi di Protezione civile di Civitavecchia sta portando avanti con l’Enea, l’Università “La Sapienza”, la Scuola Piloti “Red-Tech” e la Protezione Civile dell’Alto Sangro. Nei giorni scorsi il sindaco ne ha parlato a Pizzalto  con i rappresentanti territoriali dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e del Sagf della Guardia di Finanza. “Siamo tutti pronti a cogliere le opportunità che la tecnologia ci mette a disposizione affinchè il turismo sulle nostre montagne sia sempre più sicuro e di qualità, contando sulla tecnologia più avanzata” conclude Di Donato.