CARCERE DI SULMONA, ARRIVATO NUOVO PERSONALE

Dal primo marzo il carcere di massima sicurezza di Sulmona, come promesso dall’ex Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Bernardo Petralia e dal Direttore generale del Personale e delle Risorse Massimo Parisi, ha dieci nuovi agenti in più nel suo organico. Lo annunciano il segretario generale territoriale UIL PA Fabrizio Petroni e il segretario organizzativo della UIL PA Mauro Nardella. “Le unità arrivate fanno parte di un piano di rinforzo più volte chiesto dalla UIL e che ne ha visto la sua decretazione immediatamente dopo la visita che proprio Petralia e Parisi hanno fatto al carcere di Piazzale Vittime del Dovere alla fine di Gennaio scorso” sottolineano Petroni e Nardella. “Ora, dopo mesi di vertenze, il penitenziario peligno e tutti coloro che in esso ci operano, possono contare su forze fresche e che, si spera, possano rilanciare in positivo le aspettative di chi, come i poliziotti da tempo ivi in servizio, stanno da molti mesi, oramai, vivendo il dramma dell’eccessivo stress accumulato” precisano.
“Ai nuovi arrivati va il benvenuto da parte della UIL PA, augurando loro buon lavoro mentre ai vertici del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria vanno i più sentiti ringraziamenti per la sensibilità, la disponibilità e l’attenzione prestata alla causa – concludono – Ora l’attenzione si sposta sul nuovo padiglione. È prossima la sua apertura e con essa anche, ce lo auspichiamo, l’arrivo delle ulteriori 40 unità di polizia penitenziaria promesse. Ulteriori poliziotti  che faranno sempre più di Sulmona centro nevralgico del sistema penitenziario abruzzese.
Ovviamente non si potrà non tener conto, visto l’inevitabile aggravio di lavoro che la presenza di 200 detenuti in più comporterà, del potenziamento anche del personale di cui al comparto Funzioni Centrali”.