EDIFICIO A RISCHIO CROLLO A PRATOLA, LA PROPRIETARIA ACCUSA: SONO STATA ROVINATA DA UN CONGIUNTO

Un abuso edilizio ed un edificio, alle porte di Pratola Peligna, in piazza Primo Maggio, minaccia di schiantarsi al suolo, con tutte le disastrose conseguenze immaginabili. A denunciare il grave caso è Anna Di Cioccio. La donna, titolare di un negozio di gastronomia proprio a pianterreno dell’edificio di cui è proprietaria, è seriamente preoccupata dei rischi che l’edificio corre, a causa proprio dell’abuso già dichiarato dalle autorità competenti. La donna è al centro di una vicenda a dir poco paradossale. Dopo aver ceduto l’appartamento in comodato ad un congiunto si è ritrovata con tutto l’edificio pericolante, per l’esecuzione di lavori mai autorizzati che hanno compromesso la stabilità dell’abitazione. “Sono dieci anni che combatto con questa situazione di pericolo – protesta la donna – dal fare del bene ad una persona mi sono ritrovata nei guai. Prima per una sentenza del tribunale che mi ha condannato a pagare la bella somma di trentaduemila euro per i lavori eseguiti in abuso dal mio parente e poi con la casa che rischiare di crollare”. “Non so più a che santo votarmi – riprende Di Cioccio – perchè la spesa non è sostenibile e toccherebbe a chi ha provocato il danno assumersi sia le responsabilità penali che economiche del caso”. Oltretutto con la casa inagibile i Vigili del Fuoco hanno dichiarato di grave pericolosità per l’incolumità pubblica la copertura sulla terrazza al terzo piano, realizzata con materiale di risulta e dalla stabilità precaria. Secondo i pompieri il vento forte potrebbe sradicare la copertura facendola cadere sulla piazza sottostante con gravissime conseguenze a danno delle persone. Dall’Ufficio tecnico del Comune fanno sapere che si sono già attivati sulla vicenda, che va avanti dal 2014, per arrivarne a capo. “Nei prossimi giorni il Comune emetterà un’ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi – dice l’architetto Antonio Giovannucci, responsabile dell’ufficio Lavori pubblici – preventivamente inoltre sarà chiesta alla proprietaria dello stabile una verifica della sicurezza dell’edificio”.

 

 

Un pensiero su “EDIFICIO A RISCHIO CROLLO A PRATOLA, LA PROPRIETARIA ACCUSA: SONO STATA ROVINATA DA UN CONGIUNTO

  • 28 Febbraio 2022 in 21:29
    Permalink

    Ecco come funziona in Italia la giustizia ,tutta a favore dei furbi e delinquenti…pieno sostegno alla eroina annamaria ,che ha avuto la forza di denunciare questo marcio che si sta perpetrando a suo danno dal tribunale di Sulmona …sosteniamo la signora vittima di una grave ingiustizia!!!!!!!

I commenti sono chiusi