LE DONNE UCRAINE IN LACRIME INVOCANO LA PACE NELLA MANIFESTAZIONE DI SULMONA

Le donne dell’Ucraina sono state le protagoniste della manifestazione per la pace tenuta oggi pomeriggio, nei portici di via De Nino, a Sulmona, sfidando la neve che in queste ore cade in città. Le donne, insieme a cittadini sulmonesi, rappresentanti della Cgil e dell’Anpi peligna, hanno testimoniato la loro sofferenza e la loro apprensione per la guerra e per le sorti dell’Ucraina. “Abbiamo i nostri genitori, parenti e amici in Ucraina e stiamo vivendo giorni di ansia e di grande pena, con il pensiero e la preoccupazione per quello che sta accadendo nella nostra patria” hanno detto le donne, tutte raccolte dietro uno striscione con i colori della bandiera nazionale, l’azzurro, che simboleggia la pace e il giallo, che simboleggia i campi di grano. Simboli dei valori di pace, di lavoro e di prosperità, che in questo momento drammatico sono messi a repentaglio dalla guerra. “Ogni giorno, soprattutto a sera, quando abbiamo terminato il nostro lavoro, siamo al telefono con i nostri cari – ha raccontato una delle donne, con la voce rotta dalla commozione – ci informano di quello che accade e lacrime spesso scendono sui nostri volti”. Arrivano racconti sofferti dei bombardamenti e di tanta gente, che a malapena riesce a raccogliere qualcosa in un bagaglio fatto in fretta, in fuga con dolore dalla propria terra.

Edoardo Puglielli, a nome dell’Anpi e della Cgil, ha portato la sua testimonianza di solidarietà, ricordando che la pace è valore fondamentale che si realizza allontanando e rifiutando ogni forma di violenza, generata da nazionalismi e fanatismi di ogni genere. L’assessore comunale Attilio D’Andrea ha annunciato la piena disponibilità dell’amministrazione comunale ad attivarsi per forme concrete di solidarietà verso il popolo ucraino, stando vicina con la cittadinanza sulmonese agli ucraini residenti in città. Infine Domenico Capaldo, rappresentante di Sinistra Italiana, ha espresso vicinanza a donne e uomini di nazionalità ucraina, apprezzando questa manifestazione che ha attestato la solidarietà non solo simbolica ma concreta di tanti sulmonesi verso chi vive il dramma della propria patria in guerra. A conclusione della manifestazione gli ucraini hanno cantato il loro inno nazionale, gridando nella loro lingua: “Gloria all’Ucraina, gloria agli eroi ucraini”.

Un pensiero su “LE DONNE UCRAINE IN LACRIME INVOCANO LA PACE NELLA MANIFESTAZIONE DI SULMONA

  • 27 Febbraio 2022 in 17:56
    Permalink

    Ci sentiamo tutti vicini al popolo . Respingiamo ogni violenza e cerchiamo di accogliere i profughi: lo siamo stati anche noi durante la seconda guerra mondiale

I commenti sono chiusi