IL TRENO NON PASSA, L’AUTOBUS ARRIVA IN RITARDO E GLI STUDENTI RESTANO A PIEDI

Il treno non passa e l’autobus sostitutivo arriva alle 9, troppo tardi per portare gli studenti a scuola in orario. Continui disagi a Goriano Sicoli per gli studenti. L’ultimo disservizio in ordine di tempo ha riguardato la soppressione del treno delle 7.20, sostituito con un autobus che alla fine è arrivato con quasi due ore di ritardo: “La situazione non è più tollerabile”, afferma il sindaco di Goriano Sicoli, Rodolfo Marganelli, «ogni settimana salta la corsa delle 7.20, utile alle esigenze di pendolari e studenti che si recano verso Sulmona. Inoltre, per completare il disservizio, si fanno passare degli autobus sostitutivi che arrivano a metà mattino, quando ormai non servono più a nessuno. In questo modo, molti minorenni restano per strada, in quanto i genitori non possono andare a prenderli perché sono al lavoro. Quindi si arreca un grave disagio alle famiglie, mentre quelli che prendono l’autobus arrivano con ritardi enormi a scuola”, aggiunge il sindaco di Goriano, “per questo chiediamo a Trenitalia di prestare attenzione alle zone interne”. Un problema che si verifica ormai da  tempo e che ha spinto gli amministratori comunali a chiedere anche alla Tua di farsi carico della situazione e di organizzare delle corse sul territorio del centro montano proprio per sopperire ai tagli dei treni e ai disagi che stanno avvenendo sulla linea Roma-Pescara. Attualmente, però, gli autobus della Regione Abruzzo non vengono attivati in quanto il centro montano ha sul suo territorio la stazione ferroviaria. «Si parla molto di rilancio delle zone interne», conclude Marganelli, «poi succede che i ragazzi non possono andare a scuola perché il treno non passa. La Regione deve intervenire al più presto perché anche i residenti dell’Abruzzo interno hanno gli stessi diritti di quelli della costa”.

  • 26 Febbraio 2022 in 14:31
    PermalinkCity name (optional, probably does not need a translation)

    bene,i politicialtroni illusionisti vivono di annunci,di spot pubblicitari,grandissimi,faraonici inutili progetti/infrastrutture,mentre mancano i servizi essenziali/primari,le chiacchiere dei collegamenti veloci,treni o bus e’ tutto una messa in scena,di concreto,usufruibile nulle e poi nulla,e basta,o no?

I commenti sono chiusi