UN ALTRO CICLISTA AGGREDITO DAI CANI, DENUNCERÒ IL PROPRIETARIO

Ancora un ciclista vittima di un’aggressione da parte di un gruppo di cani. Si tratta del ciclista  sulmonese Aurelio Di Pietro che è stato aggredito da alcuni pastori abruzzesi mentre si stava allenando. A raccontare l’episodio è lo stesso ciclista, marito della ex campionessa mondiale juniores di ciclismo su strada, Alessandra D’Ettorre. “Stavo percorrendo via del Carro  tra Sulmona e Pacentro, quando mi sono trovato davanti  cinque pastori abruzzesi ed un cane di taglia medio-piccola. Ho cercato di evitarli passando al limite della strada ma loro mi hanno inseguito e uno di loro è riuscito a mordermi ad una gamba”.  Proprio mentre si stava difendendo dall’aggressione dei cani è passato un ispettore di polizia che lo ha soccorso accompagnandolo in ospedale dove i medici hanno provveduto a fargli una puntura per evitare la possibile infezione da tetano. Ora, Aurelio Di Pietro è intenzionato a denunciare il proprietario dei cani, il quale ha cercato di minimizzare l’accaduto. “Invece di preoccuparsi di verificare se stavo bene si è disinteressato dell’accaduto”, racconta Di Piero, “dicendomi che non dovevo fare storie per un piccolo graffio”. Una risposta che non è piaciuta affatto al ciclista che se non fosse stato lesto a ritirare la gamba e se non avesse indossato la calzamaglia, sarebbe stato azzannato in maniera ancora più grave.

2 commenti su “UN ALTRO CICLISTA AGGREDITO DAI CANI, DENUNCERÒ IL PROPRIETARIO

I commenti sono chiusi