IL GIP CONFERMA GLI ARRESTI DOMICILIARI PER IL GIOVANE PRATOLANO ARRESTATO DOPO UN INSEGUIMENTO

Samuel Silla, il giovane pratolano di 22 anni arrestato dopo una fuga tra i vicoli del paese culminata con un incidente stradale, dovrà restare agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari al termine dell’udienza di convalida che si è tenuta oggi nel tribunale di Sulmona. Il giovane che viaggiava insieme ad un amico F.D., anche lui di Pratola Peligna, è stato sorpreso dai carabinieri, in possesso di 50 grammi di hascisc nascosti in uno zainetto. Dopo aver convalidato l’arresto il gip ha deciso di prolungare la misura cautelare degli arresti a casa per il 22enne che, nel corso dell’udienza, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’arresto era avvenuto domenica scorsa: erano circa le 16 quando i carabinieri hanno avvistato la Fiat Punto azzurra di proprietà di Silla transitare a velocità sostenuta nei pressi dell’Itisi di Pratola Peligna. Alla vista dei carabinieri Silla che era in compagnia di un amico, ha tirato dritto dirigendosi verso il centro abitato di Pratola. Il 22enne avrebbe quindi percorso contromano via K2 fino a trovare la strada sbarrata da una Nissan che proveniva dalla direzione opposta. Inevitabile l’incidente provocare l’incidente con i carabinieri che sono arrivati subito sul posto. Nella successiva perquisizione i militari dell’Arma hanno trovato, all’interno di uno zainetto, 50 grammi di fumo. Mentre F.D. Ha consegnato spontaneamente nelle mani delle divise, altri 12 grammi di sostanza stupefacente. Da qui l’ arresto in flagranza di reato per Silla e la denuncia a piede libero per detenzione a fini di spaccio del suo amico.