AVVOCATI, REVOCATO LO SCIOPERO DOPO LA PROROGA CONCESSA PER CHIUSURA DEI TRIBUNALI

L’assemblea degli avvocati del Foro di Sulmona ha deciso nel pomeriggio la revoca dello sciopero proclamato per i giorni dal 21 febbraio scorso al 1° marzo. All’unanimità gli avvocati hanno condiviso la proposta di revoca venuta dal consiglio dell’Ordine forense, dopo che anche nelle aule parlamentari è stato approvato l’emendamento che concede proroga alla chiusura dei tribunali di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto, fino al primo gennaio 2024. “L’assemblea ha valutato in modo molto positivo il risultato raggiunto, ottenuto anche grazie a scelte programmatiche e strategiche, promosse dal Consiglio dell’Ordine – sottolinea il presidente dell’Ordine forense sulmonese, Luca Tirabassi – e sempre supportate dal costante e proficuo sostegno del Foro”. Preso atto della fiducia posta ed ottenuta, nella giornata di ieri, dal Governo sul testo di conversione in legge del decreto milleproroghe contenente il differimento al 1 gennaio 2024 del termine di chiusura del tribunale di Sulmona e degli altri tre tribunali abruzzesi non provinciali, l’assemblea ha accolto, all’unanimità, la proposta del consiglio di revocare l’astensione, con effetto dal 28 febbraio, nel rispetto del termine minimo di preavviso previsto per legge” precisa Tirabassi. “Il tribunale di Sulmona è ancora vivo ed è una vittoria di tutta la città e di tutto il circondario. Un ringraziamento sentito ai parlamentari, al presidente della Regione e delle Province dell’Aquila e Chieti e ai sindaci. Adesso si apre una fase nuova che, sempre attraverso il confronto delle idee ed il dialogo, dovrà condurre alla definitiva riorganizzazione della geografia giudiziaria in Abruzzo, con l’obiettivo di coniugare al meglio efficienza e prossimità, a tutela dei cittadini e dei nostri territori” conclude il presidente dell’Ordine forense.