NELLA NUOVA SCUOLA CI PIOVE, IL PD RAIANO CHIEDE CHIAREZZA

E’ stato inaugurato nel 2017, con cerimonia solenne, il nuovo edificio scolastico a Raiano ma il Pd cittadino segnala che quell’edificio già presenta problemi. “Con quale impegno e con quale chiarezza l’amministrazione comunale, sindaco Marco Moca e Assessore ai Lavori Pubblici, ha inaugurato due volte in pompa magna nel 2017 e nel 2020, la nuova scuola?”. A chiederlo è il circolo Pd di Raiano che dall’amministrazione comunale attende una risposta pubblica. “Già il giorno della prima inaugurazione nel 2017, c’erano importanti infiltrazioni dal tetto. Negli anni a seguire sono continuati da sotto e da sopra. Oggi, a distanza di qualche mese, il tetto della palestra della scuola sembra presentare seri problemi strutturali, con la pioggia intensa si verificano perdite e infiltrazioni di acqua nelle pareti e nei solai” osserva il Pd. “Quando si realizza un nuovo stabile, il costruttore o l’appaltatore che ha eseguito i lavori è responsabile per 10 anni dall’ultimazione dei lavori, di eventuali gravi difetti della costruzione. Per il Codice Civile, si ha una “assicurazione” su tutti i “difetti più importanti dell’edificio” per 10 anni” ricordano i dem.  Pertanto come Circolo del PD di Raiano chiediamo, all’assessore ai Lavori Pubblici di sapere se sono stati effettuati tutti i controlli sulla tipologia del progetto definitivo, sui lavori in corso d’opera, sull’appalto ed in ultimo come sono stati effettuati i collaudi della nuova scuola, inaugurata da poco. A questo proposito con la delibera di Giunta n. 94 del 06 settembre 2021, si stabilisce di investire per il 2021 e il 2022 una cifra di 56.996 euro per la copertura del plesso scolastico e lavori di messa in sicurezza. Con successiva Determina n. 141 dell’Ufficio Tecnico, e per le vie brevi l’amministrazione comunale ha conferito ad un ingegnere la progettazione esecutiva dei lavori per un onorario professionale di 2.250 euro sul 2021 e di 2.250 euro sul 2022. Alcune domande: è vero che l’impianto di areazione è sottodimensionato o (circa 2/3 in meno) rispetto a quello che avrebbe dovuto essere per un edificio di pari conformazione e grandezza? Le infiltrazioni sono dovute a problemi strutturali che derivano dal progetto? Oppure a lavori non realizzati a regola d’arte? Noi chiediamo di conoscere quali solo le cause di questi problemi e quali sono le azioni di rivalsa intraprese dall’amministrazione nei confronti della ditta realizzatrice che ha intascato i soldi
pubblici lasciando alla comunità raianese un edificio problematico” conclude il circolo Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *