NARDELLA (UIL) GRATO AL CAPO DEL DAP PER LA DIFESA DEL TRIBUNALE

“Pensavo fosse passato inosservato ai responsabili del Ministero della Giustizia l’invito decine di volte fatto dallo scrivente a voler considerare l’importanza che riveste la presenza di un carcere di massima sicurezza, quale quello di Sulmona, nel progetto di salvaguardia del tribunale cittadino”. Lo dichiara Mauro Nardella componente della segreteria confederale Cst Uil Adriatica Gran con delega alla pubblica amministrazione. “Dopo la visita del Capo dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, ho avuto la dimostrazione che ciò che da sempre vado affermando non solo ha trovato piena condivisione da parte del massimo dirigente dei penitenziari italiani ma è stato sottolineato dallo stesso con una enfasi che non può che aver fatto piacere alle orecchie di chi ha avuto la fortuna di ascoltarlo- sottolinea Nardella- Tutto questo non può che essere appreso con viva soddisfazione dallo scrivente. Mi sembra doveroso ringraziare Petralia per il contributo dato e per aver sottolineato la vitale simbiosi della quale carcere e tribunale, sono convinto, non possono fare a meno -continua il sindacalista della Uil-La speranza ora è che i responsabili ministeriali tengano conto delle importanti affermazioni fatte da Petralia e, attraverso esse, riconsiderare la politica della chiusura dei tribunali non provinciali poggiandosi anche su questo importantissimo binomio”.conclude Nardella-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *