SULMONA CITTA’ SOLIDALE, SOSTENIBILE ED INCLUSIVA: IL PROGRAMMA DI MANDATO DELL’ERA DI PIERO

“Nel partire da una visione territoriale, di necessario riferimento per una articolazione ampia e non confinata, si
definiscono linee progettuali ed azioni amministrative mirate a perseguire il modello di una Città solidale, sostenibile ed inclusiva che, forte di una grande tradizione e di un patrimonio civile e culturale consolidato nel corso dei secoli, attraverso la pianificazione e la progettualità, intende fronteggiare la difficile congiuntura ed affrontare e vincere la sfida degli anni venti del terzo millennio dell’era cristiana”. E’ questa la premessa al programma di mandato approvato dalla giunta comunale, indicando le linee guida dell’amministrazione del sindaco Gianfranco Di Piero. In dieci capitoli e ventuno pagine si racchiudono progetti e idee che la nuova amministrazione mette in campo al servizio della città, per il mandato 2021-2026. In Sulmona territorio coeso e connesso il programma punta alla riorganizzazione dei trasporti, con attenzione particolare alla velocizzazione della linea Pescara-Roma, al miglioramento del servizio a vantaggio dei pendolari e alla valorizzazione della Transiberiana d’Italia, come veicolo potente di turismo. La salvaguardia e valorizzazione del territorio, nel capitolo dedicato a Sulmona e Valle Peligna, come territorio del dialogo, sono obiettivi da raggiungere tutelando e valorizzando il patrimonio ambientale, in una visione d’assieme dell’area ricadente sul capoluogo peligno. Sulmona sostenibile è il capitolo che invece si sofferma su mobilità sostenibile ed una nuova politica dei rifiuti, che prevede una riorganizzazione della società partecipata Cogesa e dei servizi connessi ai rifiuti. La collaborazione pubblico-privati deve essere chiave di volta per progetti di valorizzazione del costruito esistente, da recuperare, riqualificare e rivitalizzare. Nello stesso capitolo sulla città di pianificazioni e progetti è compreso anche l’obiettivo di una “mobilità dolce” per il centro storico, favorendo mezzi elettrici, ztl, percorsi ciclopedonali, incremento di aree di parcheggio. Un’attenzione particolare alla prevenzione del rischio sismico caratterizza il capitolo su Sulmona città solida. Sulmona città del turismo e Sulmona città della cultura sono i capitoli che puntano alla valorizzazione di due importanti risorse per la rinascita e lo sviluppo della città e dello stesso comprensorio. Commercio e artigianato di qualità, agricoltura biologica, politiche mirate per i giovani, con un coinvolgimento diretto delle scuole, la sanità, le politiche sociali, attenzione alle fasce di cittadini più deboli, come gli anziani, il potenziamento e la riqualificazione di diversi settori della macchina comunale concludono il programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *