ANCHE L’ABRUZZO PIANGE LA SCOMPARSA DEL PRESIDENTE SASSOLI

Commozione e cordoglio anche in Abruzzo per la scomparsa del presidente del Parlamento europeo e giornalista Rai, David Sassoli. Forte è stato sempre il legame del presidente Sassoli con l’Abruzzo ed in particolare con L’Aquila. La moglie, l’architetto Alessandra Vittorini, aquilana, è figlia del noto urbanista Marcello Vittorini e dal 2015, prima del trasferimento a Roma, è stata responsabile della Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio dell’Aquila. “Con la scomparsa di David Sassoli l’Abruzzo perde un amico che aveva trovato nella nostra terra la gioia familiare – sottolinea il presidente della Regione, Marco Marsilio – l’Italia intera perde un uomo che aveva onorato il paese nelle più alte istituzioni europee. Sentiremo la mancanza del suo tratto gentile e misurato, che ne facevano un amico sincero e un competitore leale. Alla sua famiglia, ai suoi cari, alla sua comunità politica cosi troppo presto privata del suo affetto, vanno le sincere e commosse condoglianze mie personali e della Giunta regionale che rappresento”. “A nome della Municipalità aquilana e mio personale esprimo profondo cordoglio per la scomparsa del presidente David Sassoli. Fu tra coloro che raccolsero l’invito delle istituzioni locali a farsi parte diligente per la risoluzione del problema della restituzione tasse per le aziende del cratere. Alla moglie Alessandra Vittorini, nostra concittadina ed ex soprintendente per i territori colpiti dal sisma del 2009, e ai figli va il pensiero commosso di tutta la nostra comunità” dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

One thought on “ANCHE L’ABRUZZO PIANGE LA SCOMPARSA DEL PRESIDENTE SASSOLI

  • 11 Gennaio 2022 in 21:36
    Permalink

    Mi dispiace, ma se fosse morto un operaio nero sul lavoro, si fosse rovesciato l’ennesimo barcone e fossero annegati bambini ,se si fosse suicidato un padre di famiglia licenziato….avrebbe pianto ugualmente? Ve la immaginate frau Ursula che frignetta per un piccolo nero in fondo al mare?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *